Utente 162XXX
Salve,sono una ragazza di 30 che non beve e non fuma.premetto che sono una ventina di giorni che ho iniziato ad avvertire vari disturbi.Pratimcamente una notte mi sono svegliata di soprassalto tutta agitata perchè mi sembrava di non riuscire a respirare (effettivamente avevo un pò di raffreddore e la sera quando mi mettevo a letto mi si otturava completamente il naso e a quel punto usano Rinazina). Da quella notte ho iniziato ad avvertire come un senso di difficoltà nel respirare (come l'aria non mi bastasse mai) e ad avvertire dei muchi alla gola ma non avevo ne il naso che colava nè tosse...nessun altro sintomo.Ho deciso cosi di fare le prove allergiche e dal Prick TEst è uscita un'allergia alle graminacee e agli acari della polvere (mi sembrava di aver capito che il limite era da 0 a 3 e io avevo addirittura 4)però la dottoressa mi ha detto di usare nasonex e poi di farmi prescrivere un antistaminico dal mio medico curante (la cosa mi è sembrata un pò strana in quanto penso che l'antistaminico me lo doveva prescrivere lei e non il mio medico curante...io le chiesi quale potevo farmi prescrivere e lei mi rispose "uno che faccia effetto"...EH GRAZIE!).Cmq io la visita l'ho fatta 10giorni fa e da allora ho iniziato solo con il nasonex ma non ho visto nessun risultato.Il fatto è che cmq da circa un paio di giorni sto avvertendo anche altri sintomi che non sò se sono correlati a questa allergia.Praticamente ho come una sensazione di freddo(però in realtà poi mi scopro a sudare)e anche giusto qualche decimo di febbre (tipo 37.2 la sera)e anche un pò di tosse stizzosa...non è continua però all'improvviso mi sento di pizzicare la gola e devo tossire.Ma oltre questo nient'altro. Secondo Voi questi sintomi possono essere correlati alla rinite allergica oppure no? E poi mi potreste consigliare un antistaminico da poter usare?Grazie mille per l'aiuto.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
156628

Cancellato nel 2015
Salve.
La sensazione di respirare male in un soggetto con test cutanei positivi, se emergono elementi anamnestici/obiettivi a supporto, potrebbe meritare anche la valutazione di un eventuale interessamento bronchiale (prima di considerare ulteriori possibili diagnosi). La sensazione di freddo non è inquadrabile tra i sintomi dell'allergia.
Non è corretto che siamo noi a prescrivere farmaci; concordo con Lei sul fatto che avrebbe dovuto provvedere la collega allergologa.
Saluti,