Utente 163XXX
Nel 1993, all'età di 11 anni, mi è stata diagnosticata una corioretinite all' O.D.di origine toxoplasmica non congenita ma acquisita(si suppone da un gatto). Terapia: 2 cicli di 15 giorni, intervallati da 20 giorni, di DARAPRIM 25mg/die, SULFADIAZINA 1,5 gr/die e LEDERFOLIN 15 mg/die. Il focolaio si è spento. Dopo 4 anni, nel 1997 una recidiva, sempre all'occhio destro. Curata come la prima volta con il solo aumento della sulfadiazina a 3gr/die. Terapia con successo.
Il 19 giugno 2010 nuova recidiva. Ma, essendo cambiati oculista e infettivologo è cambiata anche la cura: METAKELFIN(solfametopirazina 500 mg e pirimetamina 25 mg) 1 compressa/die e lederfolin 15 mg, per 4 settimane. Dopo una settimana la vista peggiora, penso che la dose di sulfadiazina sia insufficiente(sono quasi veterinaria)e l'infettivologo è in ferie. Mi piacerebbe avere il parere di un infettivologo esperto di malattie come la mia, riguardo, soprattutto, alle dosi di sulfadiazina. Se poi qualcuno sa darmi informazioni su possibili cure o centri all'avanguardia rispetto a questa malattia ringrazio anticipatamente. Grazie dell'attenzione e della gradita risposta.
[#1] dopo  
Dr. Mario Corcelli
52% attività
12% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2009
Gentile Signora,

purtroppo sulla terapia non posso entrare nel merito, perché contrario alle linee guida di un consulto online.

Un buon centro all'avanguardia a cui può rivolgersi è quelle di Malattie Infettive dell'Ospedale Luigi Sacco di Milano, che conosco bene perché vi ho lavorato per 13 anni.

Cordiali saluti