Utente 102XXX
Buongiorno,
chiedo un consulto urgente per mia sorella, anni 25. Sabato sera scorso in seguito ad un pasto abbondante ha avuto episodi di vomito con dolori fortissimi nella parte alta dell'addome. Domenica notte è stata portata al PS dove le hanno diagnosticato una indigestione e effettuato le analisi del sangue (tutto nella norma). Il dolore è proseguito a fasi alterne nella giornata di lunedì, mentre da ieri è assente. Il vomito è scomparso già dopo la visita di PS. Tuttavia mia sorella non riesce ad andare in bagno praticamente da sabato notte. Avverte lo stimolo ma non evacua. Ha assunto prugne secche e un microclisma ma la situazione non si risolve. L'alimentazione degli ultimi giorni è a base di minestrina e verdure. Mi chiedo se può trattarsi di un vero e proprio blocco intestinale? E' possibile in tal caso che il dolore sia ad oggi assente? Aggiungo che si tratta di persona con disabilità mentale (ritardo psico-cognitivo grave) e pertanto difficilmente gestibile (non vuole tornare al Ps!). Ringraziandovi anticipatamente per l'attenzione prestata, porgo i miei più cordiali saluti.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Andrea Favara
60% attività
20% attualità
20% socialità
CANTU' (CO)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2002
Prenota una visita specialistica
Pur comprendendo le difficolta' per la situazione che ha citato, il quadro che descrive richiede in effetti una valutazione medica e il pronto soccorso, nell' evento acuto, credo sia il posto migliore considerata la disponibilita' di eventuali esami strumentali o radiografici se indicati. Se la situazione persiste credo quindi sia necessaria una rivalutazione chirurgica a breve. Auguri!
[#2] dopo  
Dr. Andrea Favara
60% attività
20% attualità
20% socialità
CANTU' (CO)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2002
Pur comprendendo le difficolta' per la situazione che ha citato, il quadro che descrive richiede in effetti una valutazione medica e il pronto soccorso, nell' evento acuto, credo sia il posto migliore considerata la disponibilita' di eventuali esami strumentali o radiografici se indicati. Se la situazione persiste credo quindi sia necessaria una rivalutazione chirurgica a breve. Auguri!