Utente 167XXX
salve, sono qui a chiedere un consulto. sn una ragazza di 29 anni, quest'anno ho avuto una conizzazione, dovuta al papilloma virus. l'operazione è andata bene e i controlli successivi hanno avuto esito negativo. purtroppo da allora io e il mio ragazzo abbiamo problemi durante i rapporti. dobbiamo usare sempre il preservativo, dall'inizio, altrimenti lui riscontra la comparsa di bollicine,piccoli brufoletti, sul glande, che gli portano prurito e bruciore, mentre io avverto un pò di prurito interno. lui usa una lavanda pevaryl che gli manda via l'infezione in un paio di gg; io semplice tantum rosa. abbiamo fatto tutte le analisi.. io tampone vaginale, lui dei controlli sullo sperma; siamo stati all mts e lui ha avuto un controllo per riscontrare infezione da papilloma (le verruchine), anche qui negativo. in più ieri ho avuto un rapporto orale dopo il quale ho immediatamente sentito un bruciore alla lingua,un pizzichio e la lingua risulta biancastra, arrossata sui bordi con delle "bollicine". siamo entrambi un pò preoccupati, soprattutto per quello successo alla lingua.. il ns ginecologo nn sa darci spiegazione, dice che basta usare il preservativo.. ma vorrei avere un bambino e cmq nn mi sembra una soluzione valida. vi prego di darmi un consulto così da richiedere al mio ginecologo maggiori spiegazioni.

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Alessandro Benini
28% attività
0% attualità
16% socialità
OSTRA (AN)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2000
Gentile Utente, gli esami da effettuarsi riguardano un esame completo delle urine + urinocoltura,tamponi uretrali per batteri e lieviti,test epicutanei serie standard per escludere allergie da contatto.Evitare tutti i prodotti per l'igiene intima in forma liquida per il pericolo di dermatiti irritative.Naturalmente il tutto prescritto,se necessario,da chi abbia l'opportunità di potervi prima visitare (Dermatologo Venereologo).Per quanto riguarda una futura gravidanza penso di poterla comunque rassicurare che non ci saranno problemi e le faccio un grande in bocca al lupo!
Cari saluti
[#2] dopo  
Utente 167XXX

Iscritto dal 2010
buon giorno.
vi scrivo riguardo al fastidio alla lingua che io e il mio ragazzo avevamo riscontrato a luglio, dopo un rapporto orale nn protetto.
2 settimane fa all'mts gli hanno riscontrato una candidosi (io risulto negativa al tampone). oggi però io presento, a distanza di 2 mesi dal rapporto, le papille circumvallate ingrossate ( 2 settimane)e cavità nasali reffreddate (presenza di croste), pur non avendo raffreddore e mal di gola, e alitosi, di cui mai sofferto. ho fatto visita dermatologica ma nn han riscontrato nessuna patologia alla lingua. ho fatto oggi un tampone orale. a nov 2009 ho fatto una conizzazione, risultata negativa al 1 pap test di controllo. il mio ragazzo, che ha riscontrato anche lui fastidio all lingua dopo di me, lamneta solo bruciore e gonfiore, nessuna papilla infiammata. devo aspettare dalle 2 alle 3 sett per il risultato del tampone.siccome piu medici sostengano che sia candida, essendo io un soggetto a rischio, abbastanza debole,reduce dal papilloma, avendo infettato anche il mio ragazzo ( anche se cn peniscopia negativa) mi chiedevo se ci fosse qualche cosa da utilizzare nel frattempo, che non sia una "cura farmacologica" (impossibile prima del referto) ma che possa alleviarmi un pò il gonfiore alla lingua e calmare le papille. (colluttorio specifico, sto usando elmex, consigli alimentari). qulunque cos sia meglio fare per poter NON AGGRAVARE una possibile candida orale . grazie