Utente 167XXX
Salve, mi chiamo Giuseppe ho 28 anni e sono di Napoli.Circa 14 mesi fa ho subito un trauma al polso destro, ma ho "intelligentemente" sottovalutato la cosa.Dopo un periodo di tregua di qualche mese, il dolore si è ripresentato diventando sempre più fastidioso.A seguito di una visita e una radiografia al polso fatta 4 mesi fa quindi dopo circa 8 mesi dal trauma, mi è stata diagnosticata una frattura dello scafoide, che nel frattempo si era ricomposta da sola.Questo il referto : LIEVE IRREGOLARITà MARGINALE DELLO SCAFOIDE (ESITI TRAUMATICI?),CHE PRESENTA ANCHE UNA FORMAZIONE GEODICA.A questo punto il chirurgo che mi ha visitato, visto anche il fastidio che avevo, mi ha consigliato l'intervento chirurgico per sospetta necrosi del polo prossimale dello scafoide.Il 5 Luglio ho fatto l'intervento, ed effettivamente il polo prossimale era necrotico, è stato quindi asportato e sostituito con una pallina di tendine del palmare gracile(così mi è stato spiegato).Vengo al mio problema.Per vari motivi che non dipendono da me, imprevisti,scioperi, ferie,non ho rivisto e non potrò rivedere il chirurgo che mi ha operato non prima di Settembre,dovrò addirittura proseguire presso un altro ospedale e con un nuovo medico(così mi è stato consigliato), ma lasciamo stare questo "piccolo" particolare.In attesa del nuovo chirurgo desidererei per stare un pochino più tranquillo, avere qualche informazione in più riguardo il post-operatorio, per ora non so neanche per quanto tempo devo tenere la stecca bendata e sono passati 23 giorni dall'intervento,inoltre vorrei avere qualche info in più riguardo questa tecnica, in rete come sostituzione del polo prossimale dello scafoide ho trovato info riguardanti l'innesto di protesi, di porzioni di ossa,ma niente riguardante il tendine palmare gracile. Grazie di tutto e a presto.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giorgio Leccese
36% attività
20% attualità
16% socialità
TRANI (BT)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
Gentile Signore,

per iniziare la mobilizzazione del polso, aspetti ancora 7-10 giorni.

L'intervento da lei subìto è tra quelli più indicati e più spesso effettuati in caso di necrosi del polo prossimale dello scafoide: prevede l'insermento di questa "acciuga" di tendine prelevata dal palmare gracile.

Lo scopo è quello di fornire uno "spaziatore biologico", cioè un elemento non sintetico (perchè costituito di tessuto organico, tra l'altro prelevato dallo stesso paziente e quindi perfettamente compatibile e integrabile con la zona in cui viene inserito).

In sostanza, viene colmato lo spazio rimasto vuoto tra la gran parte dello scafoide carpale (sano) e la superficie articolare del radio: tale spaziatore, essendo costituito da tendine arrotolato su se stesso, con il tempo si integra perfettamente con le altre ossa carpali, trasformandosi gradualmente in un tessuto cartilagineo e prevenendo la complicanza più temuta da noi chirurghi in quella sede e cioè l'artrosi post-traumatica del polso (essa si verificherebbe inevitabilmente se non fosse stato fatto l'intervento o se non fosse stato inserito lo spaziatore).

Cordiali saluti.