Utente 100XXX
Gentili Dottori,
Tempo fa mi sono fatto seguire da un andrologo per l'eiaculazione precoce, dopo un paio di visite e dopo varie prove, con nefluan e priligy 30, mi ha suggerito (per alleggerire notevolmente il problema di E.P.)di effettuare un intervento di frenuloplastica.
Due settimane fa, un collega del dottore, ha eseguito l'intervento; il decorso operatorio è andato tutto regolare, i punti mi sono stati tolti.
Ho notato, tuttavia, due cose che mi fanno preoccupare: , c'è stata da parte sua una "manipolazione" di pochi secondi (due giorni fa) che mi ha portato subito ad eiaculare. e proprio ieri ho riavuto rapporti, però tutto come prima 1/2 minuti. Non é possibile aver peggiorato la situazione ( o perlomeno non è cambiato nulla!)con l'intervento che doveva risolvere tutto?
Sento il frenulo molto sensibile(molto più di prima) e mi da anche un pò prurito.
Premetto che nell'intimità sono molto eccitato dalla mia ragazza, infatti il pene rimane sempre in erezione dopo l'eiaculazione.
Cosa potete dirmi a riguardo? Visto che non so se potrei accettare di essermi operato inutilmente, e per di più essermi fatto seguire inutilemte senza poter risolvere.

Grazie mille...

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Utente,e' ancora presto per valutare gli esiti della frenulectomia sulla EP.
Di sicuro l'intervento non porta d un peggioramento del quadro clinico,per cui
escluderei la presenza di una balanite che,spesso,si instaura a seguito dell'intervento,e non solo.Cordialita'.
[#2] dopo  
Utente 100XXX

Iscritto dal 2006
Gentile Dottore,
Escludendo quindi la balanite visto che non ho ne dolore, bruciore o arrossamento ma solo un pò di prurito dovuto alla sensibilità del frenulo tagliato, come posso fare a risolvere la E.P. se neanche l'intervento sembra che possa aiutarmi per il quadro clinico menzionato nel messaggio originario?