Login | Registrati | Recupera password
0/0

Attività

(archivio consulti: per vedere la pagina aggiornata clicca QUI)
  1. #1
    Utente uomo
    Iscritto dal
    2009

    Attività

    Gentili Dottori, vorrei un vostro consiglio, spero che questa sia la sezione giusta di medicitalia.

    Vorrei iniziare a fare un pò di attività fisica, in particolare tapirulan a casa, in palestra non riesco a fare attività perchè essendo un posto con molta aria consumata mi sento male. Diciamo subito che sono molto ansioso e l'attività lontano da casa, solo al pensiero mi fa agitare e mi vengono subito crisi d'ansia. Il problema è il seguente: non mi muovo per niente, studio dalla mattina alla sera e sono arrivato al punto di essere sensibile a qualsiasi movimento. Praticamente è come se sentissi ogni minimo cambiamento della pressione arteriosa.
    Sono un ragazzo di 27 anni, alto 1,87 e peso 87 Kg, tendenzialmente ho la pressione altina (in media 130/80).
    Quali sono le prime mosse da fare per usare il tapirulan in assoluta tranquillità?
    Circa tre mesi fà ho fatto le analisi del sangue complete (tutto apposto), inoltre 9 mesi fa ho fatto visita cardiologica con elettrocardiogramma, il cardiologo disse di aver riscontrato tachicardia sin. Lui mi consigliò di stare più sereno e di fare attività fisica tranquillamente senza eccedere.

    Vorrei dei vostri consigli sulle modalità di uso del tapirulan e se questo tipo di attività fisica fa bene al cuore, alla pressione, e in generale

    Distinti saluti




  2. #2
    Indice di partecipazione al sito: 11 Medico specialista in: Medicina fisica e riabilitativa

    Risponde dal
    2010
    Gentile Utente,
    sicuramente praticare attività fisica aerobica non potrà che farle bene in particolare attenuando i disturbi neurovegetativi che riferisce. Inoltre la pratica costante induce benefici all'apparato cardio-circolatorio e metabolico. Si alleni al tapis roulant con progressione (almeno 3 sedute settimanali) iniziando con il cammino svelto per poi correre. Aumenti il numero dei Km percorsi in maniera progressiva ed abbia cura di indossare delle scarpe adatte (A3) che le assicurano una buona protezione ed un massimo ammortamento.
    Cordiali saluti


    Dr. Levino Del Monaco

Discussioni Simili

  1. Problema elettrostimolatore
    in Medicina fisica e riabilitativa
    Risposte: 3
    Ultimo Messaggio: 12/05/2010, 11:26
  2. Chiropratica
    in Medicina fisica e riabilitativa
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 17/02/2010, 09:52
  3. Una componente prevalente
    in Medicina fisica e riabilitativa
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 02/02/2010, 10:00
  4. Esami del sangue generici sembrano nella norma
    in Medicina fisica e riabilitativa
    Risposte: 3
    Ultimo Messaggio: 18/01/2010, 20:07
  5. Dolori lombari
    in Medicina fisica e riabilitativa
    Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 24/05/2011, 19:15
ultima modifica:  17/11/2014 - 0,08        © 2000-2011 medicitalia.it è un marchio registrato di MEDICITALIA s.r.l. - P.I. 01582700090 - staff@medicitalia.it - Fax: 02 89950896