Utente 170XXX
Buongiorno, è da un mesetto che soffro di una uretrite che sta mutando i suoi sintomi: dapprima prurigine, e sono andato dallo specialista venereologo che mi ha prescritto due antibiotici uno specifico per la gonorrea l'altro per la clamidia più una cosa da bere... inoltre mi ha fatto la prescrizione per un esame, il tampone uretrale ma accennava al fatto che dovrebbe essere fatto un po' a distanza dagli antibiotici. I due farmaci non mi hanno fatto un granchè, è comparso oltre al prurito, un senso di dolore all'uretra come se avessi dentro un oggeto allungato con mille punte ed è comparso rossore al meato e qualche modesta perdita. Mi sono rivolto ad un altro medico che mi ha prescritto un secondo antibiotico, diverso, per la gonorrea e una spece di sapone liquido per uso esterno. E' scomparso il rossore, è scomparso il prurito, è fortemente aumentato il dolore ma alla sola minzione, come uno strappo, una stilettata alla base del pene e risulta anche difficoltoso urinare. Per il resto non accuso fastidi, nemmeno sento la necessità di urinare spesso. Continua una perdita anche se molto leggera. Mi rendo conto che c'è qualcosa di difficile da risolvere, ma non posso aspettare un mese per fare il tampone, mi fa troppo male... Come devo comportarmi?

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Luigi Laino
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Gentile utente

si rechi prontamente a controllo venereologico: lo specialista deve porre diagnosi e lo può fare direttamente o per mezzo di tests strumentali: la terapia idonea per questa uretrite va cercata il prima possibile.

Dott. LAINO, Roma