Utente 173XXX
Buonasera, sono uno studente di architettura e 3 giorni fa ho utilizzato della trielina per pulire da della vernice una maquette (modellino). Il lavoro, pomeridiano, che stimo sia durato 2-3 ore, è stato svolto vicino ad una finestra (aperta) e indossando dei guanti protettivi, ma senza maschera protettiva, tant'è che ne sentivo l'odore ogni tanto. A mia memoria non mi ricordo di effetti di giramenti di testa. Alla sera, tornato a casa dopo un drink ho sentito l'odore tipico della trielina dal sacco dove avevo buttato i tamponi con cui avevo pulito la maquette. A quel punto ho buttato via i tamponi e la confezione di trielina, quando ho visto che il prodotto è cancerogeno. Subito dopo ho aperto nuovamente le finestre e ho fatto una breve ricerca sulla trielina appunto dove ho notato tra i vari effetti l'assorbimento al livello epatico del composto e le aree che colpisce (fegato/reni/vie biliari). Durante la notte ho cominciato ad accusare un battito cardiaco accellerato e dei dolori/bruciore nel ventre in particolare sul lato destro. a distanza di 2 giorni da quella notte ogni tanto mi accorgo dei dolori ventrali/bruciori.

[#1] dopo  
Dr. Alessandro D'Angelo
48% attività
4% attualità
16% socialità
FURCI SICULO (ME)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
a parte farsi vedere dal medico, stante le modalità di contatto descritte non credo vi siano problemi