Utente 174XXX
Buonasera, Dopo avere affrontato una serie di lutti gravi ed una separazione mi sono ritrovato ad avere extrasistole frequenti che già accusavo , ma non così frequenti e una leggera tachicardia. Molto preoccupato mi sono rivolto ad un cardiolgo che mi ha fatto fare alcuni esami tra i quali: prova di sforzo al cicloergonomo, holter e ecocardio bidimensionale. Nessuno di questi analisi ha riscontrato anomalie. Non contento, perché sono anche una persona molto ansiosa ho avuto un nuovo consulto descrivendo al medico i miei problemi di dolori al petto, la sensazione di tremore e questi battiti " a singhiozzo" frequenti che una volta mi hanno generato anche un fortissimo capogiro. Il dottore mi ha detto che anche dalla sua analisi e dai sintomi descritti non c'èra niente di preoccupante, l'unica cosa che rilevava e non era patologica era una Mitrale con billowing dei lembi in sistole senza perdita nel punto di cooptazione. Vorrei sapere solo che cos'è, se giustifica la mia extrasistolia e se secondo il vostro parere posso stare tranquillo. Vi ringrazio cortesemente e mi scuso se sono stato un pò prolisso.
Saluti

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Martino
40% attività
0% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2008
Gentile utente,
la alterazione riscontrata all'ecocardiogramma, è in ultima analisi una variante, non patologica, dell'anatomia della valvola mitrale, che non può determinare particolari patologie aritmiche. Stia pure sereno, è tutto imputabile al suo particolare stato emotivo.
Saluti
[#2] dopo  
Utente 174XXX

Iscritto dal 2010
Dottore, la ringrazio di "cuore" per la sua risposta. Il vostro servizio è veramente utile. Si ha la sensazione di avere qualcuno che ti possa sempre dare aiuto e un buon consiglio.
Cordiali Saluti