Utente 416XXX
Buongiorno mi chiamo guido ho quasi 24 anni, e soffro da molto di problemi di ansia, da premettere che negli ultimi sei mesi dal punto di vista emotivo ho passato dei brutti momenti, ho un complesso sul peso anche se sono 176cm per 78kg, e purtroppo mi nutro molto male ultimamente. Ora vengo al dunque negli ultimi esami del sangue che ho fatto, è venuta fuori una leggerissima carenza di sali ma proprio leggera, ma il dato che mi preoccupa è la glicemia a 60, mai avuta cosi bassa, cioè negli anni precendenti è sempre stata nella norma ossia 69, 72 ecc... insomma quei valori, come dicevo oltre lo stress, mangio in modo molto disordinato ossia il giorno prima mangio molto, e il giorno dopo per senso di colpa e aumento di peso sulla bilancia piò essere che nn mangio proprio...
Purtroppo sono molto ansioso perchè andando a leggere su internet, la minima cosa sfocia in tumori vari il che aumento il mio nervosismo al punto che ho anche contrazioni involontarie dei muscoli della cavità oculare, oltre ad avere due calazi.
Purtroppo internet per noi ansiosi a volte fa brutti scherzi e sto troppo male... nonostante il sostituto del mio medico ha detto solo di mangiare di più e meglio visto anche che corro frequentemente e cammino molto da premettere che io faccio sempre esami completissimi, e i valori che riguardano il pancreas( amilasi pancreatica e amilasi credo) sono perfettamente nella norma.
Ci terrei molto ad avere un vostro consiglio, visto che finchè nn arriva il medico sarei molto in ansia.
Vi ripeto che purtroppo da 6 mesi a questa parte sono iper stressato, e infine ho avuto anche degli attacchi di panico, potrebbe dipendere dalla carenza di glicemia? Considerate anche che il prelievo è stato fatto a più di 10 ore dall'ultimo pasto, e che nn ho parenti che soffrono di diabete, il che mi fa stare ancora più in ansia. ora ho iniziato a mangiare in modo regolare e molto e cmq nn ho assolutamente perdite di peso.
i valori sotto la norma sono i seguenti:
HCT 40,3
ALFA2 7,0
BETA2 3,0
GLICEMIA 60
CALCIO ionizzato 3,8
FIBRINOGENO 146

Vi premetto che nn so assolutamente cosa significano, però il sostituto del mio medico conoscendo i miei problemi di ansia, mi ha mandato via dicendo di nn preoccuparmi solo di mangiare...
Per il pancrease l'amilasi e quella pancreatica sono rispettivamente a 44 e 23, quindi nei valori di riferimento...
Spero di poter aver un vostro consulto perchè temo di soffrire di ipoglicemia o altro...
Grazie e spero in una risposta
Cordiali saluti
Guido

Valuta ospedale

[#1] dopo  
37134

Cancellato nel 2009
Gentilissimo paziente , nel suo caso vedrei più che opportuno un consulto con i colleghi specialisti nei disturbi d'ansia o con uno psicologo; l'ansia è un problema che va affrontato e curato, senza pudori, affichè lei possa vivere sereno. Dal punto di vista internistico un reperto occasionale d'ipoglicemia non è patologico, ma può essere legato ad una condizione di nutrizione inadeguata. In alcuni casi ci sono delle condizioni benigne di iperinsulinismo da stress, cioè una condizione alterata secrezione d'insulina tipica del paziente emotivo. Per ora cercherei di nutrirmi bene, con una dieta che privilegi gli zuccheri complessi. Se i disturbi persistono nonostante le indicazione che le ho dato mi scriva nuovamente sul forum, o alla mia mail.
Marcello Masala MD
[#2] dopo  
Utente 416XXX

Iscritto dal 2007
La ringrazio della tempestiva risposta Dr Masala, però perdoni l'ignoranza per zuccheri complessi quali alimenti intende?
Per quanto riguarda i disturbi di ansia, il mio medico generico mi consiglio come tentativo prima di ricorrere alla medicina allopatica, a quella omeopatica che se non sbaglio offre delle soluzioni contro l'ansia o lo stress, purtroppo vorrei cercarne di venirne fuori da soli perchè nel mio nucleo famigliare non è concepita molto l'idea di ricorrere al supporto psicologico.
Seguirò i suoi consigli subito dopo che mi avrà detto quali sono gli zuccheri complessi, e per quanto riguarda gli altri valori che ho elencato, vorrei sapere se per quelli non ci sono problemi, o sono connessi alla bassa glicemia.
Grazie
Cordiali saluti Guido
[#3] dopo  
37134

Cancellato nel 2009
Si ricordi in primis che lo Psichiatra e lo Psicologo NON SONO "i medici dei pazzi", ma persone veramente qualificate in un qualcosa che per noi medici internisti è oscuro. La medicina omeopatica non la pratico e quindi non le so dire niente, vi sono comunque nel forum illustri colleghi Omeopati, nel caso voglia fare domande. Gli altri esami indicano un modesto stato di denutrizione, gli zuccheri complessi sono gli amidi (pane e pasta). Risentiamoci a Settembre dopo adeguata e corretta alimentazione.
Marcello Masala MD
[#4] dopo  
Utente 416XXX

Iscritto dal 2007
Ok dottore, seguirò i suoi consigli e la ringrazio per la grande disponibilità.
Le farò sapere presto
Cordiali saluti
Guido
[#5] dopo  
Utente 416XXX

Iscritto dal 2007
buonasera dottore, desideravo chiederle un parere, oggi visto che ero per altre faccende in farmacia, ho deciso di fare il controllo della glicemia con il pennino, da premettere che sto seguendo il suo consiglio di mangiare pasta e pane, anche ho preso un kg :(... a più di 4 ore dal pranzo la glicemia era di 89.
Questo dato può essere attendibile?
Grazie e cordiali saluti
Guido
[#6] dopo  
37134

Cancellato nel 2009
Si è attendibile ed è un buon dato, di assoluta normalità.
Marcello Masala MD
[#7] dopo  
Utente 416XXX

Iscritto dal 2007
ok Dottore la ringrazio della risposta, anzi perdoni il mio ritardo nel ringraziarla...
Cmq a settembre farò un prelievo per verificarela condizione generale ed essere sicuro.
Cordiali saluti
Guido
[#8] dopo  
Utente 416XXX

Iscritto dal 2007
Buongiorno Dott. Masala, volevo informarla che ho seguito il suo consiglio di un'alimentazione che prediliga gli zuccheri complessi, e sembra che abbia avuto risultati; essendo donatore di sangue, sono andato a dare, come faccio annualmente il mio contributo alla clinica, e facendo gli esami a digiuno da 13 ore, è stata rilevata un valore di glucosio pari a 77. Cosa ne pensa lei? So che la norma è tra i 70 e i 110, ma non troppo vicino al limite? E poi se dovessi ridurre il consumo di pasta e derivati, visto che cmq causano problemi per il peso, potrebbero di nuovo calare i valori? in quel caso dovrei approfondire con altre analisi?
Grazie e distinti saluti
Guido
[#9] dopo  
37134

Cancellato nel 2009
Gentilissimo Guido , il valore glicemico va bene. Per evitare incrementi di peso per lei inadeguati esegua un computo calorico adatto al suo fisico, alla sua attività ed alla sua età. Se si ripresentano valori glicemici molto bassi, o turbe dell'umore esegua un'ecografia pancreatica ed il dosaggio del peptide C nel siero.
Marcello Masala MD
[#10] dopo  
Utente 416XXX

Iscritto dal 2007
Dottore la ringrazio tantissimo per la sua risposta molto celere!
Cercherò di stare attento con le calorie, ma onestamente il fatto che lei mi abbia consigliato eventualmente un'ecografia e un esame per la ricerca di una neoplasia mi preoccupa un pochino... ecco che vengono fuori i problemi d'ansia, probabilmente mi dovrò dare una calmata,comunque mi consiglia di effettuare per un pò di tempo un controllo periodico della glicemia a digiuno?
Grazie e cordiali saluti
Guido
[#11] dopo  
37134

Cancellato nel 2009
Controllo la glicemia a digiuno , anche presso una farmacia. Cerchi di essere più sereno.
Marcello Masala MD
[#12] dopo  
Utente 416XXX

Iscritto dal 2007
Ok dottore la controllerò, la ringrazio della pazienza che ha avuto con me cercherò di essere più sereno anche se vivo sempre in uno stato di inquietudine generale per vari problemi, ho provato a scrivere ai suoi colleghi della sezione psichiatria, ma nn hanno nemmeno provato a darmi un opinione, solo si rivolga ad uno specialista... cmq ci proverò
Grazie e cordiali saluti
Guido
[#13] dopo  
37134

Cancellato nel 2009
In bocca al lupo Guido, se ha necessità mi scriva quando vuole.
Marcello Masala MD