Utente 105XXX
Gentili dottori,
da circa due mesi avverto un fastidio nella zona inguinale dx. Preciso che faccio podismo a livello amatoriale con tre allenamenti settimanali alcuni dei quali anche di 30/35 km. Questo fastidio/dolore non compare a riposo o nelle normali attività quotidiane o anche durante l'allenamento ma lo avverto soprattutto subito dopo la fine degli allenamenti e soprattutto quando, dopo l'allenamento, vado a contrarre la zona pelvica, tipo esercizi per gli addominali, o sollevamento delle gambe unite o anche starnutendo o tossendo forte.Sento come un muscolo che tira e si contrae. Successivamente con il riposo e nei giorni non di allenamento il fastidio scompare. non ho alcun rigonfiamento in zona inguinale neppure tossendo o sforzandomi. Potrebe essere un ernia ? oppure potrebbe essere qualche stiramento inguinale ?
Grazie e Saluti

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Roberto Paolo Iachetta
36% attività
4% attualità
16% socialità
SASSUOLO (MO)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2009
Buongiorno... potrebbe essere ua punta d'ernia ma anche una pubalgia che è frequente in persone che fanno molto sport come lei.. le consiglio una visita specialistica cosi si può chiarire la diagnosi e iniziareuna terapia adeguata.
Cordiali Saluti
[#2] dopo  
Utente 105XXX

Iscritto dal 2009
Un ultima cosa egregio dottore, se fosse una punta d'ernia dovrei interrompere o ridurre l'attività sportiva ? Ribadisco che durante gli allenamenti non avverto grossi fastidi o dolori.
GGrazie
[#3] dopo  
Dr. Roberto Paolo Iachetta
36% attività
4% attualità
16% socialità
SASSUOLO (MO)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2009
Sia che sia un'ernia o che sia una pubalgia il riposo è uno dei passi della terapia... ovviamente non basta, a maggior ragione se è un'ernia, ma comunque è un punto importante..
Cordiali Saluti