Utente 176XXX
Gentili dottori, mercoledì scorso mi sono sottoposta alla seduta semestrale di igiene professionale. Il mio dentista, che in genere, a tutti, la fa in due sedute, mi ha detto che, per me, ne bastava una. Al momento della seduta avevo un leggero arrossamento della gengiva marginale degli incisivi inferiori (niente gonfiore, nè dolore né sanguinamento, se non davvero MINIMO, quasi impercettibile, durante la seduta di igiene). Ho chiesto informazioni al dentista, mi ha detto che l'arrossamento era normale, dovuto al tartaro, anche se questo era poco. cerco di avere sempre, anche quando sono in viaggio, una corretta igiene orale (dentifricio salino,spazzolino, filo, idropulsore, stimolatore gengivale). sono molto preoccupata perchè, a quasi una settimana dal trattamento, ho ancora la gengiva arrossata, e il sintomo non tende a diminuire. Ho letto che una gengivite non curata si evolve in parodontite e questo mi preoccupa moltissimo. Il dentista mi dice di non preoccuparmi, di usare sempre il dentifricio salino (ora sto usando emoform, mi ha detto che va bene) e che passerà. Secondo voi, cosa devo fare? Ci sono trattamenti per eliminare questo arrossamento permanente? Può essere che ci sia un problema maggiore?
[#1] dopo  
172424

Cancellato nel 2010
Cara Paziente.... si, certo è vero che una Gengivite non curata può evolvere in una Parodontite, ma in tempi lunghi, quindi si trranquillizzi.
POI
Bisogna vedere se è una Gengivite o semplicemente una transitoria irritazione della gengiva marginale per la presenza del tartaro come dice il suo Dentista.
POI
Basta fare un sondaggio parodontale per evidenziare la presenza di eventuali tasche parodontale ed una preparazione iniziale parodontale,
con Curettage e scaling per risolvere la gengivite o incominciare a poter valutare bene le tasche parodontali se fissero presenti.

Direi di stare molto tranquilla anche per la giovane età che ha!

Faccia sciacqi con colluttopri con Clorexidina e poi dopo una decina di giorni una pulizia dei denti professionale

Cari saluti
[#2] dopo  
Utente 176XXX

Iscritto dal 2010
La ringrazio molto per la rapidità nella risposta. Lunedì prossimo dovrò tornare dal dentista per curare una piccola carie (a livello dello smalto) sul dente del giudizio, e gli chiederò di far un controllo sulle eventuali tasche parodontali. Spero non ci siano problemi. La questione dell'arrossamento l'ho un po' sempre avuta, soprattutto nei periodi di intenso stress; ho sempre chiesto ai vari dentisti (sono molto scrupolosa: seduta di igiene professionale e controllo odontoiatrico ogni sei mesi) e mi hanno sempre detto di non preoccuparmi. Il mio dubbio è: perchè fare la seduta di igiene in una sola volta, se c'è il rischio di tasche parodontali? Un dentista non si accorge di questa possibilità (è una domanda autentica, nel senso che davvero non so se sia possibile rendersene conto al momento della visita di controllo)? E poi, possono formarsi anche in casi di perfetta igiene orale e di scarso accumulo di placca? In ogni caso, la ringrazio davvero e spero di risolvere al meglio questo problema.