Utente 159XXX
salve, sono una ragazza di 18 anni...un anno e mezzo fa, a seguito della prematura scomparsa di mio padre per un infarto miocardico iperacuto, mi sono sottoposta a un elettrocardiogramma e a un ecocardiografia..mi diagnosticarono un prolasso della valvola mitralica con una lieve insufficienza mitralica... il cardiologo mi disse che non era niente di pericoloso, e che non dovevo fare nulla di particolare, potevo fare tranquillamente sport, nonostante io gli avessi detto che avevo a volte extrasistoli (non sapevo che si chiamassero anche aritmie)..ora però ho con frequenza questo tipo di extrasistoli, sento come se il cuore all'improvviso si fermasse e mi manca il fiato per circa 1 secondo, esattamente nel momento dell'extrasistole..stamattina avevo anche dolori al petto...oggi sono molto preoccupata perchè è tutta la mattina che accuso queste extrasistole, anche ora mentre Le sto scrivendo, mentre altri giorni non le ho proprio.. cosa devo fare??è pericoloso??possono essere dovute allo stress? può peggiorare??mi scusi per l'insistenza delle domande, ma sono veramente spaventata...La ringrazio anticipatamente per la risposta. Cordiali Saluti.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Fabio Fedi
28% attività
16% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2008
Gentile Signorina,
mi rendo conto che la sintomatologia che riferisce è particolarmente fastidiosa, ma se come credo è relativa ad episodi di extrasistolia isolata, non ha rilevanza clinica nè potrà avere particolari conseguenze sul regolare funzionamento del cuore.
Per Sua maggiore tranquillità, chieda al Suo medico di famiglia se è il caso di praticare un ECG Holter delle 24 ore: in tal modo si potrà avere la conferma strumentale della benignità degli episodi di aritmia che tanto La spaventano.
Cordiali saluti
[#2] dopo  
Utente 159XXX

Iscritto dal 2010
La ringrazio...ma secondo Lei può esserci correlazione tra questi episodi di extrasistolia e il prolasso mitralico o l'insufficienza valvolare riscontrati all'esame ecocardiografico?? La ringrazio nuovamente per la Sua disponibilità.
[#3] dopo  
Dr. Fabio Fedi
28% attività
16% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2008
A distanza non posso risponderLe con precisione: l'ECG Holter potrà chiarirci le idee.
Cordiali saluti
[#4] dopo  
Utente 159XXX

Iscritto dal 2010
perfetto...un ultima domanda: il prolasso della valvola mitralica è una cosa grave? può peggiorare?
[#5] dopo  
Dr. Fabio Fedi
28% attività
16% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2008
Il prolasso mitralico, se di grado lieve e con una insufficienza valvolare di grado lieve (come mi sembra sia nel Suo caso) è reperto molto comune, e non provoca alcuna rilevante alterazione nella funzionalità cardiaca. Necessita solo di controlli ecocardiografici nel tempo, da eseguire con la periodicità consigliata dal collega che ha eseguito la visita diretta.
Cordiali saluti