Utente 419XXX
sono una ragazza quasi diciottenne, mercoledì 8agosto sono andata a fare una visita dalla dermatologa perchè avevo tipo delle piccole cisti sul viso (così definite dalla dermatologa poi) e non sapevo se era acne o qualche infiammazione dovuta al malfunzionamento di qualche organo (tipo fegato). Lei mi ha detto che si tratta di acne comedonica al volto.Mi ha prescritto zeroac nano crema x uso locale al mattino x 2 mesi, isotrex stieffel x uso locale alla sera x 2 mesi e bactopur mousse detergente per lavare il viso. Ora, la isotrex non la devo mettere se il giorno dopo devo prendere il sole, ma vabbè...Il problema è che da ieri appena applico crema o mousse che sia la pelle brucia un sacco. Ora mi ritrovo con una pelle del viso secca, che tira, con macchie rosse, anche se non ho prurito, almeno quello perfortuna. Non noto miglioramenti, affatto...E la cosa mi demoralizza parecchio, perchè forse mi vedevo meglio allo specchio prima di fare la cura. Ho come l'impressione che la dermatologa non ci ha azzeccato neanche un po' con la cura.Mi sbaglio?No so forse ho la pelle troppo delicata...
[#1] dopo  
Dr.ssa Serena Mazzieri
28% attività
0% attualità
12% socialità
CHIUSI (SI)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2006
Gentile utente, l'acne è una patologia complessa che per guarire richiede molta pazienza, normalmente i primi, lenti risultati cominciano a vedersi dopo circa due mesi, e all'inizio un peggioramento rientra nella norma.

La terapia prescritta dalla collega è corretta (anche se personalmente evito farmaci come l'isotrex durante l'estate perchè fotosensibilizzanti) eventualmente per evitare di seccare ulteriormente la pelle applichi l'isotrex ogni 3 giorni, avrà la stessa efficacia diminuendo gli effetti collaterali; se poi dovesse continuare ad avvertire disagio si riaggiorni con il suo dermatologo, vedrà che potrà consigliarla al meglio associando creme da giorno oppure medicinali sistemici o proponedogli nuove alternative come la luce pulsata ad altà intensità con manipolo per acne ecc. L'importante giovane amica è non scoraggiarsi, l'acne oggi si cura!!

Dott.ssa Serena Mazzieri
[#2] dopo  
Dr. Luigi Laino
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Gentile utente,

credo che la sua descrizione sia compatibile in via non vincolante e telematica, con una DERMATITE IRRITATIVA DA CONTATTO, da sostanze che detengono un potere irritante e potenzialmente foto-aggravante.

Sappia ancora che la piena estate nonè il periodo migliore per affrontare le terapie che sta effettuando, anche se personalmente nello schem terapeutico dell'acne non ricorro mai all'utilizzo della tretinoina o della isotretinoina per via topica, per vari motivi.

Le consiglierei di rivolgersi in ambito dermatologico per farsi trattare questo spiacevole effetto indesiderato per modulare la terapia e soprattutto - anche per il suo morale - cominciare a parlare di terapie più idonee per lei (ogni acne è diversa e si cura specificamente con diverse terapie) ed anche di compendi terapeutici come una fonte di luce (IPL alta intensità con manipoli specifici per acne) che sta recando - e lo dico anche per esperienza poersonale in pressochè tutti i tipi di acne - sta recando risultati molto significativi, anche in poche sedute, agendo su molte fasi che automantengono l' ACNE stessa.

Sappia che ad oggi l'acne si cura e molto bene.

Cari saluti.
Dott. Luigi LAINO
Ricercatore Dermatologo , ROMA