Utente 176XXX
Buongiorno dottori, ho bisogno di un'informazione.
Ho 23 anni e fin da piccolo (età di 5/6 anni) ho sofferto di allergie stagionali con effetti interessanti la parte respiratoria (fatica a respirare) e la parte degli occhi (sempre rossi e molto gonfi).

A circa 6/7 anni ho fatto una bronchite di base allergica abbastanza forte.
Da quel momento ho eseguito test allergici e sono risultato allergico a graminacee, acari e poco di più.
Ho seguito una cura di 3/4 anni sublinguale e da quel momento ho sofferto lievemente di allergie stagionali (primavera) e autunnale (ambrosia con bronchite di base allergica, sempre).

NON ho mai sofferto di allergie alimentari/medicinale.
Mai sofferto di dermatite, ne di edema, ne di gonfiori/pruriti; sono stato punto più di una volta da insetti, ragni, vespe e zanzare (una volta con circa 60/70 punture di zanzare, causa uscita sul lago).

La mia domanda è semplice: è possibile che io sia rischio ad allergie alimentari?
E' possibile che io possa sviluppare nuove allergie alimentari, respiratori, ecc.?
O dovrei rimanere tranquillo per le cure sostenute anni fa?

Distinti slauti

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Prof. Claudio Ragno
24% attività
8% attualità
8% socialità
PALERMO (PA)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2008
Egr signore le sue allergie a inalanti crociano con alcuni alimenti , il mio consiglio è ripeta il prick test inalanti e in base cosa è allergico si faccia riferire gli alimenti che crociano

[#2] dopo  
Utente 176XXX

Iscritto dal 2010
Ringrazio per la celere rispota.

Rispondendo al suo intervento io so già a cosa sono allergico (a livello di impollinazione, appunto graminacee, nocciolo, ecc...).

Conosco le allergie incrociate e conosco quali alimenti possono darmi allergia, associati appunto alle allergie respiratorie sopra citate.

Bene questi alimenti NON mi hanno mai dato disturbi allergici di nessun tipo.

Quindi mi sto preoccupando per niente?
E' possibile che io sviluppi in fuutro nuove allergie a 23 anni o dovrei stare tranquillo?

Ho timore di avere reazioni allergiche gravi e improvvise ad alimenti senza sintomi di avvertimento (bolle, prurito, ecc...).
[#3] dopo  
Prof. Claudio Ragno
24% attività
8% attualità
8% socialità
PALERMO (PA)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2008
Egr signore il pz allergico puo sviluppare nuove allergie, inoltre gli alimenti che crociano con le sue allergie e necessario evitarli ache se non le hanno mai FATTO REAZIONE ALLERGICA, LA MIA ESPERIENZA PERSONALE SIA COME MEDICO CHE COME PZ ALLERGICO MI HA PORTATO A VALUTARE IL GRAVE PERICOLO CON LE REAZIONI CROCIATE, PARLO ANCHE DI ESPERIENZA COME PZ INFATTI IO SONO ALLERGICO AGLI ACARI DELLA POLVERE DA OLTRE 30 ANNI PUR SAPENDO DELLA REAZIONE CROCIATA CHE ESISTE TRAACARI DELLA POLVERE E LUMACHE DI MARE E DI TERRA POICHE' COSI COME LEI RIFERISCE NON MI CREAVANO ALCUNA ALLERGIA OCCASIONALMENTE ASSUMEVO SOLO QUALCHE LUMACA , CIRCA 15 ANNI ORSONO DOPO LA SECONDA LUMACA MI SI è CREATO UN EDEMA DELLA GLOTIDE , PER CONCLUDERE SONO VIVO PER MIRACOLO.
CERTO DI ESSERE STATO CHIARO LA SALUTO CORDIALMENTE