Utente 421XXX
Salve,
sono un ragazzo di 24 anni ed ultimamente sono davvero frustrato per la presenza di Enterococcus Faecalis sul mio glande ed anche a livello endouretrale. Innanzitutto, volevo precisare, che nel momento in cui ho avvertito un fastidioso prurito e visto l'aumento di secrezione di materia bianca sulla superficie del glande, mi sono diretto dalla mia dermatologa, la quale inizialmente mi ha diagnosticato una candida e prescritto del Diflucan. Nonostante ciò, il problema non si risolve, quindi decido di tornare dalla dermatologa la quale mi consiglia di fare un tampone (sia interno che esterno)con ATB.. il referto segnala la presenza di numerose colonie di enterococcus faecalis. La dermatologa mi prescrive 1 compressa di Actira 400 mg per 5 giorni e 1 bustina di Endolac per 3 settimane al fine di riequilibrare l'intestino. Ho terminato la cura antibiotica il 10 di questo mese, ma, nonostante un momentaneo sollievo, adesso il problema si ripresenta in misura pressoché identica. Sapreste consigliarmi cosa fare? In questo periodo la mia dermatologa è in ferie e mi trovo un pò sperduto.. se provassi a riprendere l'antibiotico per altri 5 giorni? Mi sembra di ricordare che la dermatologa avesse detto che se il problema non passava in prima battuta, allora avrei dovuto continuare una settimana più tardi con altre 5 compresse.
Vi ringrazio per il Vostro enorme lavoro ed aiuto... buon agosto!!!

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Luigi Laino
56% attività
16% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2005
gentile utente,
sappia che la balanopostite da e.fecalis, non passerà se non dopo una terapia specifica per il suo ceppo di e.fecalis.

tentare terapie a caso, non serve e potrebbe recare addirittura delle resistenze di questi ceppi già fortemente irrobustiti negli ultimi anni, da terapie antibiotiche a largo spettro, effettuate troppo facilmente dalla popoazione generale.

attenda con fiducia il suo specialista di fiducia poichè è meglio attendere qualche giorno per ben curarsi che andare a tentativi.

cari saluti.
Dott. Luigi Laino
Specialista Dermatologo e Venereologo, Roma