Utente 111XXX
Gent.mi Dottori, ho 52 anni e dal 1993 ho iniziato ad avere dapprima problemi di ipertensione, e successivamente un'insufficienza mitro-aortica. Premetto che sono alto mt.1,72 ed attualmente peso 110 kg. pertanto considerato obeso. Ho sempre effettuato regolari controlli a livello cardiovascolare, e negli ultimi 2 anni si sono stati riscontrati un progressivo ingrossamento dell'aorta, tanto chè nel corso di un ultimo controllo effettuato in data odierna, in regime di pre-ricovcero per un intervento di Ernia Jatale, è stato diagnosticato oltre all'ipertensione, un aneurisma dell'aorta ascendente e biscupidia aortica. Nel Ecocardio è evidenziato: Ventricolo sx di normale volumetria (170(85 ml, 57/43) con severo aumento degli spessori parietali (setto= 16 mm. p.post=15 mm) ormale cinesi globale e segmentaria (EF 60 % ispettiva) Disfunzione diastolica di 1° Grado Dilatazione biatriale. Severa ectasia aortica: radice (bulbo)=50 mm, ascendente = 45 mm. Valvola aortica verosimilmente bicuspide con lieve rigurgito al colo Doppler. Il Cardiologo ha suggerito di effettuare una Angio TAC con mezzo di contrasto, per valutare meglio le reali condizioni ed eventualemte se del caso intervenire chirurgicamente. Gradirei conoscere una vostra valutazione del quadro clinico. Preciso che nel corso del 1993 ho avuto anche un embolia polmonare (post intervento) ed un successivo focolaio di bronco polmonite. Ringrazio anticipatamente.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
171326

Cancellato nel 2012
L'aneurisma dell'aorta ascendente può dipendere dalla valvola aortica bicuspide, che è una anomalia congenita, e dall'ipertensione.
bisognerebbe capire se la sua aorta è realmente bicuspide e inoltre dovrebbe fare la TAC per confrontare i valori dell'eco con ld misure della TAC.
Terapia: dieta, astensione totale dal fumo e terapia anti ipertensiva (Betabloccante, eventualmente associato ad altri farmaci se la pressione è ancora alta)
Il rischio in una dilatazione dell'aorta è ke questa si rompa o si dissechi. Se succedesse richiederebbe un intervento in emergenza, gravato da altissima mortalità. Per tale motivo se le dimensioni dell'aorta ascendente superano i 50-55 mm (dipende dai fattori di rischio) va operata.
[#2] dopo  
Utente 111XXX

Iscritto dal 2009
Gent.mo Dott. CASTALDI, la ringrazio della tsollecita e cortese risposta. Quanto prima effettuerò la Angio TAC per avere riscontri più precisi in ordine alle effettive dimentsioni dell'aorta.