Utente 182XXX
Gentile dottore,
sono 7 mesi che io e mia moglie stiamo cercando di avere un figlio
ma senza successo. Io ho 37 anni mia moglie ha appena fatto i 34.
Mi moglie ha fatto vari esami e risulta solo progesterone leggermente basso.

I dati del mio speriogramma sono:

Forme normali: 25%
atipie della testa 57%
campione raccolto: 5.2ml
PH: 7.5
concentrazione: 100 milioni/ml
spermatozoi totali: 520 milioni
swelling test: 68%
motilita prima ora: 35% (rapida) 25% (lenta) 25% (non progressiva)
motilita seconda ora: 35% (rapida) 20% (lenta) 25% (non progressiva)

Al testicolo sinistro mi e' stato riscontrato un varicocele
(ma non patologico).

Con questi dati e l'eta' che avanza, ha senso continuare a provare
o dobbiamo rivolgersi ad un centro andrologico specializzato, come suggerisce
il mio urologo ?

cordiali saluti
[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività +60
20 attualità +20
20 socialità +20
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
I suggerimenti del suo andrologo-urologo vanno sempre seguiti anche perchè qui è l'unico a conoscere veramente la sua storia clinica.

Poi si ricordi che la fertilità non dipende da un solo esame del liquido seminale e, se desidera avere ulteriori informazioni più precise sulla “complessità” che accompagna una infertilità di coppia, può leggere anche l’articolo pubblicato dalla collega Chelo sul nostro sito e visibile all’indirizzo:

http://www.medicitalia.it/minforma/ginecologia-e-ostetricia/214-stile-vita-ed-infertilita.html .

Un cordiale saluto.
[#2] dopo  
Utente 182XXX

Iscritto dal 2010
grazie per la risposta .
quali sono in italia i migliori centri andrologici o per l'infertilita' di coppia a cui possiamo rivolgersi ?
saluti
[#3] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività +60
20 attualità +20
20 socialità +20
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Per questa informazione bisogna sentire in diretta il vostro medico di fiducia che conosce meglio di noi la situazione delle Strutture Sanitarie vicine alla vostra residenza e poi anche il nostro sito, se ben consultato, vi può dare una mano.
[#4] dopo  
Dr. Diego Pozza
40% attività +40
20 attualità +20
16 socialità +16
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
caro lettore,

in sostanza i figli si "fanno" in due quindi è opportuno che sua moglie sia visitata da un ginecologo che abbia esperienza di fertilità che possa far effettuare perlomeno le indagini basilari per escludere problemi rilevanti, è altrttanto opportuno che il maschio sia valutato da un andrologo che possa statbilire la funzione riproduttiva con un altro esame , almeno, del liquido seminale e con una valutazione clinica diretta.
Centri specialistici particolari possono essere utili in alcuni casi di infertilità coniugale. In Puglia non mancano
cari saluti