Utente 181XXX
Buongiorno a tutti voi e grazie per il servizio che offrite.
La mia situazione è un po' complessa: ho avuto una prostatite ormai curata nei sintomi anche se la prostata è ancora pastosa quindi non guarita del tutto. Oltre a questo ho la punta del glande ed il frenulo arrossati (nonostante 10 gg di cure con diflucan) e dopo visita da un dermatologo venereologo scopro che è candida. Trattamento con travocort e connettivina, controllo dopo 2 settimane e dice che sta andando meglio di continuare travocort i lunedì e connettivina tutti i giorni per un mese perché sono cose lunghe. I miei dubbi sorgono dal fatto che ho altri sintomi e cose da chiedere sperando che voi riusciate a tranquillizzarmi un po':
1. Dolore perineale che si estende anche alle cosce e sotto i glutei (sintomi simili a quelli della pubalgia per rendere meglio l'idea)
2. Dopo le cure non vedo molti miglioramenti
3. Tastando l'inguine sento delle palline e verso l'alto sento una cosa più grossa di dimensioni e non capisco se sia un linfonodo ingrossato oppure una cosa che non c'entri nulla
4. Dolore alla schiena all'altezza della spalla sinistra, fa male anche quando riempo i polmoni di aria.
5. Scroto molto rosso da un paio di giorni e capillari molto evidenti

Martedì ho fissato la visita da un altro dermatologo, un altro parere mi tranquillizzerà..

P.S. A inizio settembre ebbi un rapporto con una ragazza conosciuta da poco in discoteca: l'inizio del rapporto orale fu non protetto mentre il resto lo fu. Questo mia agita molto non vorrei che c'entrasse con tutti questi sintomi, per mia tranquillità ho fatto un test hiv a 70 gg dal possibile contagio ed è risultato negativo.

Attendo vostre risposte spero rassicuranti.
Grazie a tutti
Buon lavoro

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Luigi Laino
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Gentile utente

mi permetta anzitutto di dirle di non ingenerare ansie immotivate:

cerchi però di effettuare la visita venereologica : l'unica che potrà escludere una qualche patologia sessualmente trasmissibile

cordialità
[#2] dopo  
Dr. Luigi Mocci
40% attività
4% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2005
Salve,
direi che non necessariamente i suoi sintomi devono esser tutti correlati. Le rinnovo l'invito del collega a fare una visita ben condotta da un buon dermatologo con terapie un pò più mirate della sola(!) connettivina

Saluti
Mocci

[#3] dopo  
Utente 181XXX

Iscritto dal 2010
Grazie per i vostri interventi dottori. Il problema è che ho già fatto ben 2 visite veneorogiche ma non sono rimasto del tutto soddisfatto, la terapia non mi sembra adeguata. Martedì ho fissata una visita con una dottoressa spero mi convinca di più. Ci sooo possibilità d contagio di hiv attraverso un rapporto orale? Se i sintomi fossero riconducibili all'hiv l'esito dell'esame sarebbe positivo? Aiutatemi a non impazzire..
Grazie ancora
buon lavoro
[#4] dopo  
Utente 181XXX

Iscritto dal 2010
Buongiorno dottori!

Scrivo per aggiornare sulla mia condizione.
Ho fatto tampone genitale, da cui è emersa la presenza di E.Coli e di Stafilococco Warneri, e urinocoltura, da cui è emersa la presenza di E. Coli (1000 ufc/ml).
La terapia è il Genatlyn mattina e sera più Balanil nel resto della giornata, lavaggi con Physiogel e acqua borica.
Si risolverà tutto? Devo stare tranquillo?

Grazie a tutti