Utente 163XXX
Oggi vi scrivo per un problema a mio marito. Ha 45 anni e da alcuni giorni nota del sangue rosso vivo nelle feci. Premetto che ciò avviene non sempre e che non ha alcun tipo di dolore e non ha mai sofferto di stitichezza. Cosa può essere? Il sangue nelle feci così rosso è sintomo di qualcosa di serio?. So che è difficile rispondere senza alcun tipo di visita ma vi prego come avete fatto con me di darmi alcune spiegazione per stare almeno più tranquilla. Vi ringrazio come sempre della Vostra cortesia.
[#1] dopo  
Dr. Stefano Spina
48% attività +48
16 attualità +16
20 socialità +20
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2008
Generalmente se il sangue e' rosso vivo si puo' ipotizzare una patologia benigna del canale anale, ma e' ovvio che per essere sicuri e' necessaria una visita da parte di un Medico.
Cordiali saluti
[#2] dopo  
Dr. Stefano Enrico
24% attività +24
4 attualità +4
12 socialità +12
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2005
Il sanguinamento anale è sempre sintomo di una patologia, che va valutata accuratamente da uno specialista proctologo con visita ed esame strumentale (anorettoscopia)per definire al meglio diagnosi e trattamento.
Si rivolga ad un medico di fiducia, ma non sottovaluti il problema.
Auguri,
[#3] dopo  
Utente 163XXX

Iscritto dal 2010
Mio marito ancora non ha fatto la colonscopia per tempi di attesa lunghi. Dopo il primo episodio di sangue rosso vivo nelle feci per due mesi non ha avuto più nulla ma oggi il problema si è ripresentato. Fortunatamente fra 20 giorni potrà fare la colonscopia ma ora vorrei chiedervi: è normale che dopo questi episodi per alcuni giorni alterna episodi di feci simili a diarrea e a volte stitichezza? Questo problema non mi fà stare serena. é una cosa che mi deve preoccupare? Vi prego aiutatemi
[#4] dopo  
Dr. Stefano Spina
48% attività +48
16 attualità +16
20 socialità +20
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2008
Se non vi sono fattori specifici di rischio non e' detto che sia indispensabile eseguire una colonsscopia: una visita proctologica con un'esplorazione digitale e magari una proctoscopia possono essere piu' che sufficienti per porre diagnosi. Le rinnovo il consiglio di chiedere un consulto specialistico: il resto, casomai, verra' in seguito e solo qualora utile.
Cordiali saluti
[#5] dopo  
Utente 163XXX

Iscritto dal 2010
Grazie come sempre della vostra cortesia. Oggi mio marito farà la visita proctologica ma nel frattempo vi chiedo di rispondermi con sincerità: In numerosi siti che ho visitato per questo suo problema la stragande maggioranza indica questo sintomo come causa un tumore all'ano.Ora vista la vostra profesionalità mi potete chiarire questa cosa? E' davvero così? ma non si dice che quando il sangue è rosso vivo in genere non è negativo? Grazie ancora
[#6] dopo  
Dr. Stefano Spina
48% attività +48
16 attualità +16
20 socialità +20
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2008
Ma che siti ha consultato??
[#7] dopo  
Utente 163XXX

Iscritto dal 2010
ho semplicemente digitato " Sangue rosso vivo" e dove indica il tumore all'ano c'è scritto che il sintomo principale è proprio questo e che viene poco considerato perchè è un sintomo comune ad altre cause come ragadi ed emorroidi.Mi dica lei come posso stare tranquilla e con quale spirito io viva questa cosa!!!!!!!!!!!!!!!
[#8] dopo  
Dr. Stefano Spina
48% attività +48
16 attualità +16
20 socialità +20
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2008
Si', ma faccia attenzione a come legge queste notizie: e' vero che un sintomo del tumore all'ano e' rappresentato dal sangue rosso vivo, ma NON e' vero che ogni qualvolta si trovi del sangue siamo necessariamente di fronte a questa patologia. Anzi, e' vero proprio il contrario, visto che nella stragrande maggioranza dei casi cio' e' dovuto ad una patologia benigna del canale anale. Del resto anche la febbre e' un sintomo quasi sempre riscontrabile in corso di tumore, ma spero vivamente che lei non pensi di avere un cancro ogni qualvolta le sale un pochino la temperatura!
Cordiali saluti
[#9] dopo  
Utente 163XXX

Iscritto dal 2010
Grazie della sua pazienza ma come avrà notato sono molto ipocondriaca del resto penso sia normale visto che mio marito in 45 anni non ha mai sofferto di niente!!!!!!!! la ringrazio e le farò sapere.
[#10] dopo  
Dr. Stefano Spina
48% attività +48
16 attualità +16
20 socialità +20
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2008
Bene.
Cordiali saluti
[#11] dopo  
Utente 163XXX

Iscritto dal 2010
Fatta la visita proctologica e questo è il responso: Videat proctologico con anoscopio che evidenzia prolasso muco emorroidario di II grado. Il dottore ha detto che non è niente di preoccupante, secondo il suo parere dovrebbe comunque effettuare la colonscopia? Potrebbe esserci dell'altro? La terapia è : supposte di cicatridina per 15 giorni. Grazie di cuore
[#12] dopo  
Dr. Stefano Spina
48% attività +48
16 attualità +16
20 socialità +20
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2008
La colonscopia e' indicata qualora vi siano specifici fattori di rischio: se il Collega non l'ha consigliata probabilmente e' segno che nel suo caso non ve ne sono.
Cordiali saluti
[#13] dopo  
Utente 163XXX

Iscritto dal 2010
Gentile dottore approfitto ancora della sua pazienza e gentilezza per chiederle quanto segue: mio marito sono 4 giorni che mette le supposte di cicatridina ma alterna ancora episodi di sangue è normale? visto che siamo molto in ansia è consigliabile fare questa colonscopia? Ancora e la prego di essere sincero , il suo collega che l'ha visitato con l'anoscopio può non aver visto tutto? Grazie di cuore
[#14] dopo  
Dr. Stefano Spina
48% attività +48
16 attualità +16
20 socialità +20
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2008
E' di tutta evidenza che il Collega non puo' aver visto tutto il colon, ma soltanto pochi centimetri oltre il margine anale, che e' il limite dell'anoscopio. I criteri per consigliare al paziente di eseguire una colonscopia sono anche altri ma, come le ripeto, se il Collega gli ha consigliato di non farla e' perche' immagino che nel caso di suo marito non ha ravvisato fattori di rischio.
Cordiali saluti
[#15] dopo  
Utente 163XXX

Iscritto dal 2010
e allora vista la sua competenza è normale che dall'inizio di questi episodi che erano a lunga distanza e che oggi invece si ripetono con più frequenza sono dati da queste emorroidi di II grado?
[#16] dopo  
Dr. Stefano Spina
48% attività +48
16 attualità +16
20 socialità +20
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2008
La presenza di emorroidi ovviamente di per se' non esclude la concomitanza di altre patologie, ma in presenza di questa malattia il quadro clinico da lei descritto non soltanto e' possibile, ma anche molto probabile.
Cordiali saluti
[#17] dopo  
Utente 163XXX

Iscritto dal 2010
Scusi la mia insistenza ma questa cosa ci stà facendo perdere il sonno. Mio marito dopo aver messo le supposte di cicatridina ora tutte le mattine fà sangue. vista la sua competenza queste benedette emorroidi si comportano così? A questo punto dobbiamo pensare al peggio? La prego mi risponda spiegandomi tutto chiaramente. Grazi
[#18] dopo  
Dr. Stefano Spina
48% attività +48
16 attualità +16
20 socialità +20
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2008
In che senso pensare al peggio? Finche' non le opera le emorroidi possono benissimo sanguinare, a volte anche parecchio. Poi ovviamente si alterneranno anche periodi di pausa della sintomatologia durante i quali suo marito sara' erroneamente portato a pensare di non averle piu'; salvo poi ricominciare da capo a distanza di settimane, di mesi e in qualche caso anche di anni...
Cordiali saluti
[#19] dopo  
Utente 163XXX

Iscritto dal 2010
nel senso che a questo punto lui pensa che non siano soltanto emorroidi ma che forse c'è qualcosa di più serio.
[#20] dopo  
Dr. Stefano Spina
48% attività +48
16 attualità +16
20 socialità +20
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2008
Ma il sangue dall'ano non e' un motivo sufficiente per diagnosticare un tumore! Come gia' le ho scritto avere le emorroidi non significa non avere altro: si puo' benissimo avere un cancro del colon con le emorroidi sanguinanti come del resto anche senza averle affatto. D'altro canto ci sono moltissime persone (la stragrande maggioranza!) che hanno le emorroidi ma non hanno nessun tumore!
Cordiali saluti
[#21] dopo  
Utente 163XXX

Iscritto dal 2010
La disturbo ancora per chiederle se nel caso volessimo fare la colonscopia per sicurezza è vero che esiste anche quella virtuale? E' indicata in questo caso visto che ho letto che è meno invasiva di quella tradizionale? Grazie veramente di cuore
[#22] dopo  
Dr. Stefano Spina
48% attività +48
16 attualità +16
20 socialità +20
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2008
La colonscopia virtuale non fornisce le stesse informazioni: ha applicazioni limitate ed e' quindi indicata per un numero ristretto di casi.
Cordiali saluti