Utente 435XXX
Buongiorno, ho eseguito di recente uno spermiogramma c/o l'istituto clinico Humanitas di Rozzano. Volevo sapere fino a che punto incidono i giorni di astinenza prima dell'esame sull'esito, o meglio se possono incidere sulla motilità e sulla morfologia.
La mia domanda nasce dal fatto che il giorno dell'esame dopo aver indicato i 15 giorni di astinenza, mi è stato detto da un medico che fare lo spermigramma dopo così tanti giorni di astinenza era praticamente inutile, in quanto l'esito sarebe stato negativo.
Vi indico i risultati:
numero x eiaculato: 168 milioni - numero x ml 48 milioni - volume 3,5
motilità progr.rett.(a) dopo 6o m' 2% - dopo 120 m' 0%
motilità progr. lenta (b) dopo60 m' 20% - dopo 120 m' 15%
motilità in situ dopo 60m' 18% - dopo 120 m' 23%
forme normali 2% - forme abnormi 98% - anomalie testa 86% - anomalie tratto intermedio 10% - anomalie coda 2%
Vi ringrazio in anticipo per il Vostro consulto.
Cordiali saluti




Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giuseppe Quarto
44% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
caro utente, l'astinenza è un parametro importante da rispettare che dovrebbe essere tra 3 max 5 giorni, ovviamente un astinenza così prolungata incide in maniera negativa sull'esito dell'esame, che cmq va in qualunque caso ripetuto almeno 3 volte per poter dare una diagnosi definitiva, in oltre è opporto che tale esame sia poi letto e seguito da visita da un urologo-andrologo, in modo da poter fare una valutazione completa della sua fertilità
cordiali saluti
Dott. Giuseppe Quarto
[#2] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Caro Utente,é corretto ripetere l'esame secondo i criteri dell'OMS,però ricordi che uno spermiogramma esprime solo una potenzialità statistica di fertilità.E' importante sapere se sta cercando un figlio,da quanto tempo,la visita andrologica che esito ha dato,l'età della partner e tutto ciò che la riguarda dal punto di vista ginecologico.Nel caso sia solo un controllo dello sperma,si faccia consigliare un andrologo dalle Sue parti,che abbia esperienza specifica nel campo della fisiopatologia della riproduzione.
Cordiali saluti
[#3] dopo  
Utente 435XXX

Iscritto dal 2007
Vi ringrazio molto per la tempestività delle Vostre risposte e per il servizio che mettete a disposizione.
Vi confermo che a fine mese ripeterò lo spermiogramma, ma volevo comunque capire se così tanti giorni di astinenza possono incidere proprio sulla morfologia e motilità.
Di nuovo mille grazie.
[#4] dopo  
Dr. Diego Pozza
40% attività
16% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2000
caro lettore,

i parametri di 3-5 giorni di astinenza, della raccolta di tutto il liquido eiaculato e della consegna prima delle due ore nascono dalla necessita di "standardizzare" l'esame del liquido seminale.
E' lo stesso problema per la Glicemia ( in tutto il mondo la glicemia viene definita come "fasting glycemia" cioè il tasso di glucosio nel sangue dopo almeno 12 ore di digiuno; se una persona effettua la glicemia dopo aver pranzato, o dopo aver preso un semplice caffè zuccherato, o dopo 3 giorni di digiuno assoluto allora il valore del laboratorio non è attendibile e confrontabile)
Nel suo caso specifico una astinenza troppo lunga potrebbe far vedere un "eccesso" di spermatozoi con una motlità meno "valida o brillante".
Ripeta l'esame !!
cari saluti
[#5] dopo  
Dr. Daniele Masala
28% attività
4% attualità
12% socialità
POZZUOLI (NA)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2006
Perchè uno spermiocitogramma possa ritenersi affidabile esso va eseguito in centri specializzati e dotati delle moderne tecnologie di analisi di laboratorio e dell'adeguata preparazione ovvero dell'adeguata astinenza sessuale di 4-5 gg. Oltretutto per validare uno spermiocitogramma occorrerebbe quantomeno ripeterlo nei casi dubbi.
Cordiali saluti,
dott Daniele Masala.
[#6] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Caro lettore ,
le confermo che una astinenza sessuale, come quella da lei riferita , può darci dei parametri alterati sulla motilità e sulla morfologia ed alzare invece il numero complessiso totale e per ml dei suoi spermatozoi. Se desidera comunque avere più informazioni su questi temi potrebbe essere utile per lei leggere il facile manuale , scritto dalla dra Elisabetta Chelo , "Quando i figli non arrivano" , CIC edizioni internazionali , Roma.
Un cordiale saluto.

Giovanni Beretta
www.andrologiamedica.org
[#7] dopo  
Dr. Giuseppe Benedetto
28% attività
0% attualità
16% socialità
VICENZA (VI)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2004
sono daccordo con i colleghi per eliminare errori preanalitici in corso di spermiogramma è necessario un adeguato periodo di astinenza
[#8] dopo  
Utente 435XXX

Iscritto dal 2007
Buongiorno! Ho ripetuto l'esame del liquido seminale per la seconda volta, questa volta rispettando i tempi di astinenza (4 gg.)
di seguito Vi indico l'esito:
VOLUME EIACULATO 3 ml
VISCOSITA' normaleù
NUMERO SPERM.X EICULATO 198.000.000
NUMERO SPERM. X ML 66.000.000
AGGLUTINTI<10%
CELLULE ROTONDE X ML 3.500.000
MOTILITA' PROGR. RETTILINEA 4% dopo 60m' - 2% DOPO 120m'
MOTILITA' PROGR. LENTA 20% dopo 60m' - 12% DOPO 120m'
MOTILITA' IN SITU 10% dopo 60m' - 16% DOPO 120m'
FORME NORMALI 7%
VARIANTI FISIOLOGICHE 0
FORME ABNORMI 93%
ANOMALIE TESTA 63%ANOMALIE TRATTO INTERMEDIO 24%ANOMALIE CODA 6%
TOTALE SPERMATOZOI MOBILITA' PROGRESSIVA ML 15.840.000
TOTALE SPERMATOZOI MOBILITA' PROGRESSIVA X EIACULATO 47.520.000
SWELLING TEST 50%
EOSIN TEST 50%
------
Secondo il ginecologo di mia moglie, si tratterebbe quasi sicuramente di un varicocele, perchè cmq. il numero degli spermatozoi è elevato per far pensare a qualche altra patologia.
Io ho preso un appuntamento per una visita con uno dei medici che partecipa al forum e il 21 di Novembre sarò dal Dr.Benaglia.
Nell'attesa della visita però vorrei sapere che cosa ne pensate, se effettivamente potrebbe essere un varicocele e se così fosse, basterebbe l'intervento per risolvere i problemi di morfologia e motilità??? E poi, io non ho nessun genere di dolore o fastidio...so che chi ha il varicocele ha un po' di male, è possibile che io non abbia sintomi particolari???
Vi ringrazio sin d'ora per le Vs. cortesi risposte








[#9] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
...complimenti al ginecologo!Non é possibile stilare una diagnosi di varicocele dalla lettura di uno spermiogramma.E' un antico "vizio" di tanti ginecologi ed,essendo il varicocele molto diffuso,spesso ci prendono...Ricordiamoci che i figli cercano in due e,quindi,in attesa del responso dell'andrologo che la visiterà La saluto molto cordialmente.
[#10] dopo  
Dr. Diego Pozza
40% attività
16% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2000
Caro lettore,

indubbiamente il suo liquido seminale conferma una motilità degli spermatozoi piuttosto "bassa".
Nel momento in cui ha già deciso di rivolgersi al collega Benaglia mi sembrerebbe scorretto azzardare ipotesi diagnostiche o terapeutiche
cari saluti
[#11] dopo  
Utente 435XXX

Iscritto dal 2007
Vi ringrazio per le tempestive risposte. Mi rendo conto che dare una diagnosi sulla sola base di uno spermiogramma è un pò azzardato! Volevo solo capire, nell'attesa della visita, se i miei esiti possono far presupporre anche un varicocele (considerando poi che io non ho nessun fastidio o dolore) o se la situazione può far pensare anche a qualche altra patologia. (Ho solo il 7% di spermatozoi "normali"....puo' essere che un varicocele alteri così tanto ???) Grazie di cuore
[#12] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Caro lettore,
non mettiamo il carro davanti ai buoi. Generalmente una alterazione del liquido seminale, come quella da lei riferita, ha alla sua origine cause diverse , complesse, difficili da "svelare" con una semplice e-mail. Si metta il cuore in pace ed aspettiamo la valutazione "in diretta" del collega che ha interpellato.
Un cordiale saluto.

Giovanni Beretta.
www.andrologiamedica.org