Utente 185XXX
buonasera!!ringrazio anticipatamente chiunque avrà voglia di rispondermi...sono una ragazza di 28 anni, e da dieci anni ormai convivo con il problema dell'acne....tre anni fa, recatami da un dermatologo e sotto suo consiglio, ho deciso di affrontare la cura con aisoskin, essendo la mia acne di una forma abbastanza grave non risolvibile esternamente....ho passato quattro mesi chiusa dentro casa..è stato un incubo, ero assediata dalla depressione ogni volta che mi guardavo allo specchio..poi pian piano l'efficacia della cura ha iniziato ad arrivare e mi sono risollevata...ero convinta di aver finalmente sconfitto il mio più grande incubo..ho ripetuto un altro ciclo del farmaco l'inverno successivo, per esorcizzare la ricomparasa di una eventuale recidiva...e tutto sembrava finalmente sorridermi...ora è passato un anno e mezzo...e dopo un fuoco di paglia di felicità l'acne è tornata forte come prima a rovinarmi la vita..rovinando tutti i sacrifici che avevo fatto..e facendomi sprofondare in una depressione che non trova più conforto....su vari blog leggo di gente a cui l'isotretinoina ha svoltato la vita..a me non ha fatto altro che regalarmi un'illusione!!il dermatologo dice di ripetere la cura, stavolta con il roaccutan, che secondo lui è più efficace....ma io ormai non credo più a niente, non vorrei dover soffrire ancora come in passato per poi ritrovarmi ad aver perso solo tempo..ormai non ho più pazienza...devo rassegnarmi ad una vita rovinata dall'acne o posso ancora sperare??esiste gente a cui il farmaco non abbia risolto il probelma??e soprattutto non andrebbero curate le cause dell'acne per evitarne la ricomparsa?mi scuso per essermi dilungata ma sono davvero DISPERATA..............

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Giampiero Griselli
52% attività
20% attualità
20% socialità
BRESCIA (BS)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2002
Prenota una visita specialistica
Gent.le pz
la cura con isotretinoina, a prescindere dal nome commerciale (ovviamente non dovrebbe cambiare nulla giacchè quel che conta è che vi sia quel dosaggio di principio attivo e non un nome sulla scatola) è altamente efficace ed agisce selettivamente sui follicoli acneigeni, ma richiede una dose cumulativa che deve essere raggiunta e , direi , abbondantemente superata per garantire effetti duraturi.
Non sappiamo nulla sui tempi e sui dosaggi.
Tenga conto che normalmente una terapia richiede un dosaggio attorno agli 0,6-0,7 mg prokg per un periodo di norma non inferiore ai 6 mesi e che prevede tutta una serie di controlli e strategie terapeutiche complesse.
P.S. La causa dell'acne non è unica ma è polifattoriale , ma il farmaco interviene in un "nodo " cruciale del processo.
é ovvio che vanno analizzate prima le cause dell'insuccesso ,e poi proposti nuovi (o vecchi)schemi , ma la invito a rideterminarsi con il suo dermatologo , che certamente inizierà questo percorso
[#2] dopo  
Utente 185XXX

Iscritto dal 2010
mille grazie della sua tempestiva richiesta!!!è rassicurante sapere che ci sono medici che hanno voglia di aiutare gli altri anche di domenica sera su di un blog!in effetti il mio dermatologo mi aveva consigliato di riniziare la cura già tempo fa, ma il fatto di averla fista fallire già una volta mi incute sfiducia...in ogni caso sembra essere la soluzione più efficace vista anche l'esperienza di altre persone, mi recherò perciò al più presto dal mio specialista sperando che non sia troppo tardi per ricominciare la cura essendo la pelle fotosensibile durante il trattamento........grazie ancora, cordiali saluti!