Utente 187XXX
Buonasera, ho già scritto per questo mio problema ma la domanda è, ahimè, cambiata.
Mi è stato diagnosticato un ascesso sul primo premolare superiore sinistro che è da devitalizzare. Sono andata dal medico venerdi (dopo 10 giorni di antibiotici) e già all'anestesia (cercando di anestetizzare la parte infetta) ho sentito un fortissimo dolore. Ho comunque fatto tutta la dose che andava fatta (avevo mezza bocca addormentata)ma comunque al primo contatto col trapano sentivo già male. Ho rimandato di una settimana, cambiato antibiotico (2 volte al giorno)e affiancato un antinfiammatorio (1 al giorno). Il problema è che dopo 4 giorni la situazione non è di molto migliorata. Alla pressione sento dolore e sulla guancia, in corrispondenza del dente, se premo sento corrispondenza nel dente.
Sono molto preoccupata per la visita che ho tra tre giorni perchè non credo di poter sopportare di nuovo il dolore. Perchè l'infiammazione (o quello che è) non è passata? Per quanto tempo posso continuare gli antibiotici?
Grazie mille dell'attenzione e buona serata
[#1] dopo  
Dr. Cataldo Palomba
44% attività
8% attualità
16% socialità
TARANTO (TA)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Gentile Signora,
sono domande a cui purtroppo non possiamo dare una risposta, perchè in mancanza di una visita diretta è sinceramnete impossibile in questo caso fornire dei consigli o formulare ipotesi.
E' comunque frequente che in caso di ascesso l'anestetico dentale sia meno efficace per motivi ascrivibili alle proprietà farmacologiche degli anestetici locali.
Cordiali Saluti
[#2] dopo  
Dr. Enzo Di Iorio
48% attività
16% attualità
20% socialità
FRANCAVILLA AL MARE (CH)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2010
Dando per buona la diagnosi che le è stata fatta c'è da pensare che l'antibiotico che ha preso i primi 10 giorni non era efficacie contro i batteri che si son resi responsabili dell'infezione. Adesso son 4 giorni che sta prendendo un altro farmaco, se questo riuscirà a combattere l'infezione (già dai prossimi giorni si dovrebbe notare un progressivo miglioramento della sintomatologia)al prossimo appuntamento dal dentista sarà possibile curare il dente senza disagio da parte sua. Per adesso può solo attenersi alla cura prescritta.
La saluto cordialmente