Utente 587XXX
Ho 56 anni e pratico il windsurf a livello amatoriale, con rare uscite invernali. Ho riscontrato già dallo scorso anno un lieve ingrossamento (callifico) alla base dell'anulare della mano destra, di recente (primi gennaio) a seguito di due giorni consecutivi di intensa attività windsurfistica con evidente stress delle mani, mi sono ritrovato la terza mattina con la mano destra gonfia e l'impossibilità di stringere il pugno.Trattato con ghiaccio, tuttora sebbene sgonfia la mano mi fa ancora male alla pressione e ho ancora lieve dolore alla pressione alla base fra mignolo e anulare e difficoltà a stringere il pugno. 1 cm. sotto la base dell'anulare ritengo che il tendine sia leggermente ingrossato. Desidero sapere se potrebbe trattarsi di una normale infiammazione o qualcosa di più serio e come trattarlo eventualmente. grazie

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giorgio Leccese
36% attività
20% attualità
16% socialità
TRANI (BT)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
Gentile Signore,

premesso che solo una visita diretta da parte dello specialista può darle risposte certe circa la diagnosi, il suo problema è inquadrabile, versosimilmente, con una infiammazione del canale fibroso al cui interno scorrono i due tendini flessori del 4° dito (puleggia A1).

Tale patologia (tenosonovite stenosante dei flessori), può anche cronicizzarsi dando il cosiddetto "dito a scatto".

Inoltre, l'indurimento e ispessimento della cute palmare (lei lo definisce "callosità) all'incirca nella stessa sede, potrebbe essere una manifestazione iniziale di una Malattia di Dupuytren, che di per sè non dà alcun dolore.

Pertanto, il dolore sarebbe imputabile all'infiammazione della puleggia A1, l'indurimento al Dupuytren (ma, ripeto, il tutto va verificato clinicamente).

Se varrà confermata la mia ipotesi diagnostica, una singola infiltrazione di cortisone all'interno della puleggia A1 (non all'esterno della stessa) potrebbe risolvere il suo problema.

Mi faccia sapere, se lo ritiene opportuno.

Cordiali saluti.
[#2] dopo  
Utente 587XXX

Iscritto dal 2008
mi sembra di capire (se può confermarmelo) che le due cose non sono connesse, comunque avevo già pensato di fare una visita specialistica, di cui Le farò sapere, ringraziandola per la cortese disponibilità
[#3] dopo  
Dr. Giorgio Leccese
36% attività
20% attualità
16% socialità
TRANI (BT)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
Certo, le due cose (se confermate) sono tra loro distinte nettamente per natura, terapia e sintomatologia.

Cordiali saluti.
[#4] dopo  
Utente 587XXX

Iscritto dal 2008
ancora grazie e saluti
[#5] dopo  
Utente 587XXX

Iscritto dal 2008
ho effettuato nella giornata odierna una visita specialistica che ha confermato puntualmente la sua diagnosi, ritenendo in particolare il Dupuytren non degno di nota in quanto in fase iniziale e irrilevante. rinnovo ringraziamenti
[#6] dopo  
Dr. Giorgio Leccese
36% attività
20% attualità
16% socialità
TRANI (BT)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
La ringrazio per il suo cortese riscontro.

Buona serata.