Utente 188XXX
Salve. In un ricovero in ospedale mi hanno fatto le analisi del sangue, a seguito di un dolore toracico e una tachicardia molto forte (130 battiti). Sono corso in pronto soccorso..e poi mi hanno ricoverato per accertamenti anche perchè ho la febbre da un mese, e sono affetto da micoplasma pneumoniae..ma non ho sintomi polmonari...neppure tosse. Al mattimo dopo, in ospedale da ricoverato mi hanno fatto un prelievo di sangue (l'attacco era avvenuto di sera alle 20..in un momento in cui ero calmissimo..e ho sentito un forte peso nel petto..e mi sembrava anche che l'esofago si fosse ristretto..e qualunque cosa mangiassi (non stavo mangiando..ma ho provato..per vedere se cambiava qualcosa) sentivo che restava sospesa a metà esofago.) Al preliveo la mioglobina era a 140...molto fuori dai limiti. Gli altri enzimi cardiaci pare fossero tutti nella norma. Non ho avuto traumi muscolari..solo un precedente prelievo di sangue in pronto soccorso la sera appena è successo. Un prelievo, e l'ago, possono giustificare una mioglobina a 140? Vi prego di rispondere, sono molto preoccupato.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
La mioglobina NON è un enzima di pertinenza cardiaca, ma muscolare, e pertanto non è specifico.
Basta che lei abbia fatto sport quel giorno od un piccolotrauma il giorno prima, che il livello si alza anche molto al di sopra di 140 mg.
Si tranquillizzi, pertanto, cordialità.
Cecchini
www.cecchinicuore.org