Utente 100XXX
Salve,
Mia madre sta seguendo una cura che prevede una flebo di cortisone ogni mattina per 5 giorni.

Il nostro medico ha inserito un'ago cannula nella vena ed ha effettuato lui l'inserimento della flebo.

Nei prossimi giorni questa operazione devo necessariamente eseguirla io e vorrei da voi dei consigli per non correre alcun rischio.
La cosa che mi preoccupa è l'aria nel tubicino che connette la flebo all'ago cannula.

E' un'informazione piuttosto urgente e vi ringrazio in anticipo per l'attenzione.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Anna Maria Martin
36% attività
20% attualità
20% socialità
()
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2008
Gentile utente buon giorno, sono certa che il suo medico le abbia mostrato come fare, in quanto così per via telematica non è facilissimo spiegare, comunque provo a dare qualche informazione base: se il deflussore è riempito correttamente e la sua parte larga iniziale non si vuota mai, non può entrare aria. Alla fine nemmeno, in quanto la pressione venosa è maggiore di quella nel deflussore quando la flebo finisce. Pertanto segua le istruzioni del suo medico e stia attento solo a chiudere subito il deflussore appena la bottiglia è vuota, poichè altrimenti si potrebbere ostruire l'agocannula, cosa che potrebbe renderla inservibile. Ma se non si sente sicuro e tranquillo non proceda e cerchi aiuto. Un saluto.