Utente 213XXX
buonasera,avrei bisogno di un consulto.
Da 8 anni lavoro come imballatrice(sollevo pacchi dai 3 ai 15 kg per 8 ore al giorno,con una postazione di lavoro che mi richiede le mani in posizione alzata per gran parte della giornata).Dal giugno 06 soffro di dolori alla spalla,conflitto sotto acromiale.Dopo varie visite,rx e rmn, il medico aziendale mi ha rilasciato un giudizio di idoneita con prescrizione(mantenere in attivita di picking.quindi in magazzino a fare prelievi con un carrellino tipo quello del supermercato)da allora naturalmente i miei capi nn mi hanno piu mandato nel vecchio reparto.Adesso,lo scorso mese sono stata operata (borsectomia ed acromionplastica).tra un mesetto potro rientrare al lavoro....vorrei sapere se varra sempre il giudizio d idoneita rilasciatomi ad aprile 2007 oppure se col discorso dell intervento decade......insomma....devo richiedere nuova visita o dovro rientrare nel vecchio reparto???mi è stato detto ke la patologia che ho avuto puo tornare .soprattutto con un lavoro di tipo usurante come è quello sopra descritto...dalla fisioterapista mi è stato consigliato di cambiare ditta,ma capite ke ..oggigiorno....è un impresa nn alquanto facile.....Vi ringrazio e saluto....
[#1] dopo  
2386

Cancellato nel 2011
Buon giorno a Lei, Le consiglio di richiedere una nuova visita al medico competente in modo che possa valutare l'integrità dell'articolazione o il residuo di postumi (anche temporanei) parzialmente invalidanti. Per quanto riguarda la possibilità di recidiva per cause lavorative bisogna leggere il documento di valutazione dei rischi o comunque conoscere i compiti lavorativi (carichi sollevati sopra le spalle, entità, tipo di presa, movimenti ripetitivi degli arti, ecc.). Questo lo può fare solo il medico competente. Per cui non indugi, al rientro, a chiedere nuovamente una visita idoneità. Qualora il giudizio di idoneità non la soddisfi, potrà sempre ricorrere entro 30 giorni alla asl di competenza territoriale. Il consiglio di cambiare azienda mi sembra eccessivo! Cordialmente.....
[#2] dopo  
Utente 213XXX

Iscritto dal 2006
La ringrazio per la solecitudine della sua risposta...in effetti anke a me il cambio di azienda....sembrava un po eccessivo......saluti.
[#3] dopo  
Dr. Maurizio Golia
28% attività
8% attualità
12% socialità
BRESCIA (BS)
Rank MI+ 48
Iscritto dal 2007
Al rientro dopo un'assenza prolungata per malattia di una certa gravità, dopo interventi chirurgici, dopo infortunio o malattia professionale, qualora il dipendente non riesca più a svolgere o la svolge con difficoltà e con usura, la mansione assegnata, può chiedere, ai sensi dell'art.17 comma 1 i) del D.L. 626/94, la visita del medico competente per identificare un'altra mansione compatibile con la patologia.
Allo stesso tempo anche la Ditta potrebbe richiedere la visita medica 'idoneità ad una struttura pubblica di Medicina del Lavoro ai sensi dell'art. 5 L. 300.
Le suggerisco di completare le terapie, di effettuare la visita fisiatrica conclusiva, di verificare la mansione assegnata ed eventualmente sentire il medico competente.