Utente 194XXX
salve,
dopo il primo spermiogramma che ci ha condannato a una sentenza di azoospermia, siamo in attesa di avere i risultati degli esami ormonali e genetici di mio marito a valle dei quali ( per via dei tempi necessari fra la prima e la seconda raccolta) faremo lo spermiogramma di conferma. Nel frattempo stiamo consultando tutto il materiale possibile per capire se c'è una via di fuga da questo incubo.
l'andrologo del centro al quale ci siamo rivolti pratica solo la TESE, anche se ci ha dato una % di recupero del 60% che onestamente non vedo associata a questa tecnica.Abbiamo quindi contattato un centro di Milano, più volte nominato in questo forum per un appuntamento a valle delle analisi. Mi chiedevo se è possibile trasferire gli spermatozoi eventualmente ritrovati e praticare la icsi in un altro centro e qual è la % di soparvvivenza degli stessi dopo scongelamento.
Ve lo chiedo poichè consultando il sito della Cornell univ. che apre speranze al ritrovamento di spermatozoi anche a fronte di valori FSh elevato, si dice che la resistenza allo scongelamento è molto bassa. Non so se l'articolo è aggiornato e vorrei conoscere la vostra esperienza in merito.Vi ringrazio in anticipo della risposta che vorrete darmi: il servizio che offrite è assolutamente impagabile.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Cara Signora,prima di rispondere ai quesiti posti,sarebbe piu' corretto attendere l'esito degli esami ormonali,del cariotipo e di genomica molecolare (che non vedo citati ma che ritengo necessari al fine di una corretta diagnosi).
Cordialita'.
[#2] dopo  
Utente 194XXX

Iscritto dal 2011
salve, abbiamo appena avuto un'anticipazione telefonica degli esami ormonali:
LH = 6.3 ( val norm= 6.11)
FSH = 19.9 ( val norm= 12.3)
testosterone = 3.21 ( mi hanno detto che è nella norma ma bassino).
per quanto concerne gli altri valori mi hanno riferito essere ampiamente nella norma.
attendiamo ancora gli esami genetici.
in base a questa anticipazione, l'andrologo che ha in cura mio marito ci ha dato una terapia di Clomid ( 1 cps 3 volte a settimana) a sostegno del testosterone.
abbiamo un assoluto bisogno di un vostro parere riguardo la tenica da utilizzare per l'estrazione degli spermatozoi :anche se dobbiamo ancora attendere gli esami genetici, vorremmo essere preparati sull'eventuale orientamento.
l'andrologo, ci ha velatamente sconsigliato la micro tese dicendoci che non esiste nella letteratura ( ma solo negli articoli di chi la promuove) una statistica a favore di questa al posto della biopsia multipla.
Ci ha chiaramente indicato i vantaggi del prelievo di una minore quantita di tessuto ( visto anche il valore del testosterone), ma ci ha detto che è una tecnica un pò più invasiva e che dalla sua esperienza non offre % di successo maggiori della tese multipla.
lui ha detto che le pratica entrambe ma il suo suggerimento è la tese.
a questo punto ci affidiamo a voi per conoscere le vostre opinioni in merito.
leggendo gli articoli di questo sito, ci eravamo sinceramente orientati per la micro tese ma il colloquio avuto ieri ci ha lasciato confusi ..
aiutateci a capire.
grazie

[#3] dopo  
Utente 194XXX

Iscritto dal 2011
se è possibile datemi una risposta: lunedì dovrò prendere una decisione e mi piacerebbe conoscere la vostra opinione

grazie
[#4] dopo  
Utente 194XXX

Iscritto dal 2011
dagli esami genetici è risultata traslocazione bilanciata t (13 21). cosa comporta ai fini della % di ritrovamento degli sperarmatozoi?
e la diagnosi preimpianto che si rende a tal punto necessaria puo causare una riduzione della % di successo della icsi?

tutto questo nell'ipotesi ancora ottimistica di ritrovamento degli spermatozoi.

vi sarei grata di una risposta