Utente 121XXX
Spero che la mia domanda non sia sciocca. Dato che quest'inverno sono stata soggetta a numerose forme virali di raffreddamento, mi chiedevo se fosse possibile per evitare l'ennesima forma di raffreddamento assumere dei farmaci antivirali o se esiste qualsiasi altra sostanza utile per bloccare questi malanni. So che contro le forme virali l'antibiotico non ha effetto, e tutti mi dicono che è pericoloso assumere farmaci antivirali, è che sono stanca di ammalarmi continuamente e vorrei un po' di tregua e un po' di pace per le mie vie respiratorie. Vi ringrrazio anticipatamente per ogni eventuale vostra risposta.
[#1] dopo  
172248

Cancellato nel 2011
Gent.ma Utente,

La Sua domanda è tutt'altro che stupida. Anzi, La ringrazio perché mi permette di chiarire un punto che si presta a molti malintesi nella pratica clinica.

Sarò chiaro: i farmaci antivirali NON sono utili nel soggetto senza gravi rischi connessi a deficit immunitari dimostrabili. Ci sono, naturalmente, delle eccezioni come l'Herpes Zoster nel quale alcuni antivirali riducono l'incidenza e la durata delle nevralgia posterpetica ma l'antivirale, in genere, non migliora nulla in un soggetto sano mentre ci sono numerosi rischi di effetti collaterali.

Una situazione del genere si verificò un anno fa negli UK in seguito al panico globale da H1N1 che spinse il loro Department of Health a facilitare scriteriatamente la somministrazione di farmaci antivirali: a fronte di una mortalità piuttosto contenuta e, comunque, molto inferiore a quella di una normale influenza stagionale, ci fu un'incidenza impressionante di effetti collaterali da antivirali.

In definitiva: antivirali solo in soggetti compromessi e con gravi malattie e sempre su prescrizione medica. Aggiungerei, di un medico che sa cosa stia facendo: non è sempre scontato.

Saluti cordiali.