Utente 650XXX
Ho un bimbo di 5 anni con rinite allergica (acari e olivo). 10 mesi l'anno prende antistaminico in modo continuato con l'aggiunta di antibiotico in caso di otite o sinusite e di cortisone nei mesi + freddi a rischio di malattie respiratorie. Per farla breve, sono sei mesi che prende, senza interruzione, anche il flixotide mattina e sera 2(puff con distanziatore)L'allergologo pediatrico e anche il suo pediatra sostengono che la dose è minima e quindi non deve destare preoccupazioni ma io non ne sono convinta.
Cosa ne pensate? Ci sono delle terapie alternative al cortisone? Inoltre vorrei portarlo in un buon centro di allergologia pediatrica ma non so quale, potreste consigliarmene qualcuno?
Cordiali saluti.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Antonio Corica
40% attività
8% attualità
12% socialità
MESSINA (ME)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2007
Non sarebbe il caso visto che ha l'età per farlo e somministrargli un vaccino antiallergico per gli allergeni a cui è positivo e interrompere ciò che viene chiamata la marcia allergica?
Il cortisone, a mio parere, deve essere somministrato per togliere l'infiammazione e per brevi periodi quando vi è una riacutizzazione, se usato a dosaggio troppo basso e per periodi lunghi non darà risultati terapeutici.
Poi si usano dei farmaci preventivi e che non debbano durare 10 mesi.

Si affidi a un buon allergologo che lo segua seriamente.

Cordiali saluti