Utente 159XXX
Salve,
ho 29 anni,ed ho problemi d'erezione,
x raggiungerla ho difficoltà, in quando sembra che il sangue vada via in fretta, anche raggiungendo l'erezione massima, dopo un paio di secondi,subito il pene comincia ad afflosciarsi, e l'erezione scompare completamente in pochi secondi.
E' sempre stato così, fin da quando ero piccolo, anche durante la masturbazione è così,
Quando ho rapporti con la mia ragazza, non risco a raggiungere un erezione spontanea decente, ci deve pensare lei a stimolarmi con le mani, e appena raggiunta l'erezione decente, non ho nemmeno il tempo di aprire il preservativo, che già il pene si affloscia così tanto da non permettermi di metterlo,
per questo motivo la mia ragazza è costretta a stimolarmi mentre io preparo il preservativo; ma anche così, poi quando vado a penetrarla, più spingo per entrare, e più il pene mi si affloscia in fretta;
così per penetrarla,continuo a stimolarmi con le mani,e appena raggiunta l'erezione massima mi butto subito dentro di lei,
ma una volta entrato,pur facendolo andare su e giù con foga, l'erezione è parziale, e non riesco ad arrivare all'eiaculazione,

Ho una curvatura verso sinistra, in stato di erezione diciamo che la punta del pene si trova ad ore 11, ma in caso di leggerissima erezione, addirittura il pene a volte si curva di quasi 90 gradi (dalla base è dritto x 2 cm, e all'altezza di 2 cm c'è la curvatura), puntanto a ore 9.
Non è un problema psicologico, in quanto è da una vita che mi trovo in questa situazione, e con la mia ragazza sono molto intimo, lei conosce il mio problema, e questo mi fa stare tranquillo, e soprattutto, mi succede anche durante la masturbazione, da sempre, già da quando ero molto piccolo mi ero accorto che qualcosa non andava, ma non ho mai affrontato completamente il problema, ho fatto solo una visita andrologica,.
Ci tengo a precisare, che Cialis 50, non mi risolve il problema, non mi cambia nulla, o se lo fa, è in modo impercettibile,
Durante la visita andrologica non ho avuto erezione spontanea, e mi è stata poi provocata con una puntura, e anche in quel caso, c'è stata l'erezione, ma di scarsa qualità, con me in piedi, il pene non puntava verso l'alto, diciamo quasi a metà, non era rigido a sufficienza.

Dovevo rivedere l'andrologo per approfondire, ma rimandando rimandando, mi sono accorto che sono passati 3-4 anni;
cmq, mi ha detto che il pene non trattiene il sangue, e probabilmente ci voleva un intervento x risolverlo.
Ho il grafico doppler e rigiscan, se qualche dottore è disponibile a darmi il suo indirizzo email, potrei mandare il tutto, x fargli vedere gli esami con i propri occhi, e darmi così un parere più preciso.

ho fatto analisi tiroide,prolattina,testosterone,LH,FSH e tutto è nella media.
non ho nessuna malattia, sono normalissimo,non fumo,non bevo,non mi drogo, sono magro, fisico d'atleta.

Grazie a tutti i gentili dottori che mi risponderanno.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro utente,leggendo lo storico dei post,credo che sia arrivato il momento di consultare un esperto psicosessuologo.Cordialita'.
[#2] dopo  
Dr.ssa Valeria Randone
60% attività
20% attualità
20% socialità
CATANIA (CT)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2010
Gentile Utente,
mi associo al Dr.Izzo nella rispsosta.
Da quello che scrive traspare un gran disagio psico-sessuale da affrontare a più mani, quella andrologica e quella psico-sessuologica, forse è arrivato il momento di fermarsi un attimo , evitare accanimenti coitali ed affidarsi a mani esperte dei professionisti.
Legga, se desidera, questi miei articoli, credo troverà spunti di riflessione.
Saluti

http://www.medicitalia.it/valeriarandone/news/152/Andrologia-e-psico-sessuologia-due-discipline-a-braccetto

http://www.medicitalia.it/valeriarandone/news/122/Genitalita-maschile-ed-ansia-da-dimensione-ed-impreparazione

http://www.medicitalia.it/valeriarandone/news/232/I-disturbi-dell-erezione-l-imbarazzo-del-primo-contatto
[#3] dopo  
Utente 159XXX

Iscritto dal 2010
Salve,
vi ringrazio per la risposta,

vi assicuro che non c'è nessun problema psicologico,
ma è un problema che il mio pene non trattiene il sangue,

per questo chiedo a qualche gentile dottore, se può guardare il mio ecodoppler e rigiscan per darmi un parere,

spero nella risposta del dott. Vaccari, che stimo tantissimo,

grazie