Utente 106XXX
sono gentilmente a chiederLe un consulto in quanto mi trovo in difficoltà e con dolori terribili. sono partita con una cervicalgia fino alla lombosciatalgia ed ora sono nell'impossibilità di vivere la quotidianità. Risultato esame radiografico: aspetto rigido del tratto in esame per pedita della normale lordosi. spondilosi di L4 spazi intersomatici conservati. Esame rsm regolare altezza ed allineamento sagittare dei corpi iniiali segni di spondilosi nel tratto distale. Disidratazione discale L3 L4 ED L4 E L5 In L3 L4 modesta protrusione discale medio laterale sx con impronta sul sacco durale. Regolare morfologia del cono midollare e delle radici della cauda. Canale vertebrale di ampiezza regolare. Cisti radicolare in sede sacrale prima di rilevanza clinica.
Ora dopo aver preso per 12 gg muscoril e feldere e successivamente dicloreum e feldene sono in cura con Tora-dor 30 mg e bentelan in piu' un corsetto da tenere durante la giornata.
La mia domanda è la seguente puo' secondo Lei una bassa temperatura terminca nel tempo aver infiammato la schiena al punto tale di soffrire così tanto? Per molti mesi tutto l'inverno le temperature in ufficio erano 11 14 al massimo a 16 gradi, in quanto a mio avviso la stufetta non bastava e poichè pensavo fossi io a sentire freddo ho sottovalutato il problema, le mie lamentele non sono mai state prese in considerazione perchè in ufficio nessuno era fermo e sentiva freddo. IO invece svolgendo mansioni sedentarie per me è stato delirante. Tra l'altro ho fatto anche dei massaggi alla schiena per sciogliere la contrattura muscolare. Pensavo fosse il mio nervosismo a provocare tutto questo. Questo era quello che mi diceva il medico di base . Invece ora mi trovo a piangere dai dolori e sperare che tutto passa presto. Tutto è partito con una cervicalgia ma che ho continuato a lavorare malgrado stessi male pensando che le punture di Feldere e Muscoril aiutassero. Ho voluto approfondire da uno specialista la quale mi ha dato questa cura che almeno riesco dopo 4 gg a stare in piedi per piu' di 3 ore . Sono pero' costretta a stare a casa dove il minimo sforzo è delirante. Quando potro' ritornare alla mia vita normale? Puo' il freddo che sentivo giorno dopo giorno aver infiammato la mia schiena? Resto in attesa di un cortese cenno di riscontro. Cordiali saluti.
[#1] dopo  
169091

Cancellato nel 2013
Gentile utente,
un'interpretazione globale del suo quadro clinico non può prescindere da una visita, meglio se in ambito specialistico. Per quanto concerne gli aspetti occupazionali - sulla base di quanto da lei riportato - pare improbabile che quanto emerso, tramite diagnostica per immagini, a livello lombare possa essere posto in relazione ad un'attività sedentaria quale quella impiegatizia. Non è, inoltre, verosimile che le temperature da lei riportate (11-16 °C) possano aver interferito con il quadro clinico, a maggior ragione in considerazione della sua età e del suo stato di salute che - immagino - non presenti ulteriori problematiche di rilievo.
[#2] dopo  
Utente 106XXX

Iscritto dal 2009
Si per fortuna sono riuscita a fissare un appuntamento con un ortopedico la quale come Le riferivo ci vorrà del tempo ma penso che la cura sta facendo i suoi effetti. almeno riesco da pochi giorni a dormire di notte: ma perchè non avendo mai avuto dei grossi problemi all'improvviso gradualmente la mia schiena ha incominciato a fare i capricci io sentivo molto freddo e mi sentivo la schiena sempre piu' ridida, riuscivo a sentire meno dolore solo quanto riscaldavo la parte? Non è che inizialmente la contrattura muscolare abbia infiammato tutto? Beh ora spero davvero di guarire perchè un giorno sto bene un'altro giorno no. La ringrazio per la collaborazione.