Utente 178XXX
Buongiorno, ho 47 anni, longilineo, attento all’alimentazione. Fino ad un anno e mezzo fa praticavo sport regolarmente (non agonistico). Avevo 40-45 battiti al minuto e una pressione arteriosa di 115/65 ed ero forse leggermente sottopeso. Una lunga serie di infortuni e malanni mi ha fermato. Ho messo su 4-5 Kg. e questo non mi preoccupa, ma in solo un anno e mezzo i miei battiti sono diventati 60-65 e la pressione 135/85-90. Secondo voi ciò può essere imputabile al cambiamento di abitudini o devo ricercare la causa altrove?
Cordialmente

Paolo Fornaciari

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Fabio Fedi
28% attività
16% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2008
La variazione della Sua frequenza cardiaca è senz'altro da imputare al decondizionamento legato alla cessazione dell'attività sportiva. Si tratta di un fenomeno del tutto fisiologico, e non necessita di ulteriori accertamenti.
Cordiali saluti
[#2] dopo  
Utente 178XXX

Iscritto dal 2010
Per il battito me lo aspettavo, e per la pressione arteriosa?
Grazie di nuovo?
[#3] dopo  
Dr. Fabio Fedi
28% attività
16% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2008
Anche un modico aumento della pressione arteriosa, che comunque nel Suo caso resta limitata nei limiti della norma e quindi non riveste carattere patologico, potrebbe essere dovuto alla sospensione dell'attività fisica.
Cordiali saluti
[#4] dopo  
Utente 178XXX

Iscritto dal 2010
Da un po' di tempo mi sto controllando la pressione arteriosa abbastanza frequentemente e ho notato strane fluttuazioni.
Spesso da coricato misura 125-65, immediatamente dopo mi siedo e risulta 130-85, se mi corico di nuovo conferma il primo valore.
Possibile che nel volgere di due minuti tra la posizione seduto e coricata ci sia una differenza di 15-20?
E cosa significa quando la massima rimane praticamente stabile ma aumenta la minima?
Grazie anticipatamente.
[#5] dopo  
Dr. Fabio Fedi
28% attività
16% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2008
E' assolutamente fisiologico che vi sia differenza nella pressione arteriosa in posizione sdraiata (clinostatica) o eretta (ortostatica), tanto che nel corso di un esame obiettivo completo vengono abitualmente misurati entrambi i valori.
Le ripeto infine che comunque nel Suo caso TUTTI i valori da Lei riportati nelle varie repliche rientrano nell'ambito della normalità.
Cordiali saluti
[#6] dopo  
Utente 178XXX

Iscritto dal 2010
Grazie ancora, l'ansia è una brutta bestia...
Saluti cordiali