Utente 151XXX
buongiorno a tutti i dottori,vi espongo il mio problema durante un test da sforzo il cardiologo a riscontrato delle extrasistoli ventricolari spesso a cadenza bigemina test interrotto a 10METs le aritmie spariscono nel recupero st invariato,con questo ho fatto un ecocardiogramma dove non risultano ne inspessimenti delle pareti e nessuna cardiopatia (un esame normale),ho fatto anche un holter dove ha registrato 22 extrasistoli ventricolari di cui 4 bigemine, in pratica RITMO SINUSALE A FC MEDIA DI 62 BPM,MIN 39 MAX 134,RARE EXTRASISTOLI VENTRICOLARI ISOLATE. mi mancano solo gli esami del sangue con funzione tiroidea. premetto che ho sempre praticato tanto sport e negli ultimi anni body building,fumo al massimo 5 sigarette al giorno non bevo e non faccio uso di stupefacenti, essendo isolate dovrei stare tranquillo ma quello che mi preoccupa e che appena inizio a camminare mi partono e devo dire che sono preoccupanti e molto fastidiose,sono un soggetto ansioso e da poco ho notato che se mi agito o mi innervosisco prima dell'aumento della frequenza cardiaca mi partono le extra e credo non poche...attualmente ho sospeso l'attività fisica sto assumendo del magnesio,potassio e carnitene da 1 grammo,ma appena esco di casa mi partono lo stesso mi sembra di morire da un momento all'altro. la mia domanda è se sotto sforzo sono un problema anche se credo che con l'aumento della frequenza spariscono e se posso o potrò tornare a fare sport e se andranno peggiorando o c'è la possibilità che spariscano,perchè mi stanno tormentando e disturbando la normalità delle giornate. vi ringrazio.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Martino
40% attività
0% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2008
Gentile utente,
in base al test da sforzo praticato, non v'è controindicazione all'attività sportiva, la quale però, dovrebbe esser rivolta più a sport aerobici, che permettendo una maggiore regolarità della frequenza cardiaca e della respirazione, può opporsi o comunque non facilitarne la comparsa. Abolisca il fumo e riduca al massimo il consumo di caffè e cola.
Saluti
[#2] dopo  
Utente 151XXX

Iscritto dal 2010
la ringrazio dottore per la sua risposta,per quanto riguarda caffè e cola non ne bevo e smetterò di fumare come dice lei la terrò aggiornato in futuro.distinti saluti
[#3] dopo  
Utente 151XXX

Iscritto dal 2010
gentile dottore non voglio essere ossessivo riguardo a questo argomento,ma volevo chiederle un ultima cosa;lei come il cardiologo che mi ha effettuato il test da sforzo mi ha detto che va prediletta l'attività fisica aerobica e su questo sono d'accordo,però volevo sapere se effettuando un de-training di 4 o 6 mesi prendendo gli integratori che le ho elencato ci sia la possibilità che le extrasistoli scompaiano del tutto,anche perchè adesso se corro o pedalo mi vengono ugualmente, e se così fosse eventualmente dopo essere rivalutato con un altro TDS io possa riprendere l'attività fisica solamente aerobica o poter anche fare i pesi ma in modo non esagerato con carichi nella norma almeno una volta alla settimana e non più tre come favevo prima. a breve andrò da un aritmologo che molto probabilmente mi dirà le stesse cose che mi ha detto lei,ma il parere di un altro medico è sempre utile. le sarei molto grato se mi aiutasse a capire meglio come comportarmi a riguardo.dimenticavo di dirle che ho 23 anni.