Utente 160XXX
Buon giorno,
Scrivo per chiedere un consulto in quanto ho problemi di natura erettile.
Operato per fimosi da piccolo non ho mai avuto problemi di natura erettile, ma raggiungevo l'orgasmo molto difficilmente, sembre attribuito al fatto di perdita di sensibilità, l'ultima mia storia mi ha portato ad avere problemi anche erettile, con una ragazza vergine con cui difficilmente avevo una penetrazione perdendo l'erezione continuamente, successivamente questo mi ha portato al calo del desiderio, durante i rapporti raggiungevo una speudoerezione che poi perdevo anche.. non provavo piacere dovuto al fatto che si utilizzava una sola posizione meno dolorosa per lei. questa cosa è durata per 2 anni. finita la mia storia anche per natura sessuale ogni volta che incontro una ragazza per fare sesso ho questo problema. nella fase pre-erezione va tutto benissimo, ho una erezione buona ma come mi avvicino per la penetrazione perdo l'erezione che riacquisto con la masturbazione per poi riperderla successivamente. per la normale masturbazione non ho problemi di erezione.. mi succede anche con belle ragazze. ho 26 anni. come potrei risolvere il problema? pensavo di prendere il sildenafil magari 25 mg non so
non so di che natura possa essere

grazie

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giulio Biagiotti
48% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
salve.
prima cosa occorre stabilire la causa ( ansia, altre disfunzioni metaboliche etc) e per questo le serve uno specialista in carne e ossa.
poi si può pensare a trovare la soluzione.
cordialmente
[#2] dopo  
Dr. Andrea Biserni
24% attività
4% attualità
12% socialità
PIEVE SANTO STEFANO (AR)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2009
Gentile ragazzo,
mi associo al parere del Dr. Biagiotti: occorre per prima cosa che lei faccia una visita presso un medico andrologo, per poter valutare la presenza o meno di cause organiche, anche se considerando che 1) non perde affatto l'erezione quando la masturba una partner né la perde quando lei stesso si masturba, mentre 2) lei perde l'erezione quando si accinge alla penetrazione ... considerando dicevo i punti 1) e 2) appare nel complesso probabile (badi bene, probabile, non certo, va comunque fatta innanzitutto la visita andrologica) che i suoi problemi di erezione abbiano soprattutto cause psicologiche. Pertanto, se sarà davvero esclusa la prevalenza di cause organiche, sarà particolarmente opportuno che lei si rivolga ad uno psicologo psicoterapeuta (cioè specializzato in psicoterapia) con formazione aggiuntiva in sessuologia (comunemente detto Psicologo Psicoterapeuta Sessuologo).
Le faccio i miei migliori auguri.
[#3] dopo  
Utente 160XXX

Iscritto dal 2010
Ringrazio per la risposta.. provvedero anche per una visita psicologica

Cordialmente
[#4] dopo  
Dr.ssa Valeria Randone
60% attività
20% attualità
20% socialità
CATANIA (CT)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2010
Gentile Ragazzo,
mi associo ai colleghi nella risposta.
Prima di pensare di assumere qualunque possibile terapia farmacologica, diventa obbligatoria una dignosi andrologica e, successivamente psico-sessuologica, il fai da te, non porta buone cose e, non è affatto risolutivo.
Oggi, in clinica, si parla di disfunzioni sessuali, con etiologia mista, cioè caratterizzate da tante cause, sia organiche(come il dolore da lei porvato), che psichiche e relazionali.
Un approccio poliedrico alla sua sessualità e salute sessuale, potrebbe essere una valida strategia, se necessitasse un approccio combinato al d.e, cioè farmacologico e psico-sessuologico, sarà sempre e comunque finalizzato allo svezzamento farmacologico.
Legga, se desidera, alcuni dei miei articoli, troevrà qualche spunto di riflessione.
Cari auguri.
http://www.medicitalia.it/valeriarandone/news/106/Dipendenza-psicologica-dalla-terapia-orale-per-il-deficit-erettivo
http://www.medicitalia.it/valeriarandone/news/122/Genitalita-maschile-ed-ansia-da-dimensione-ed-impreparazione
http://www.medicitalia.it/valeriarandone/news/232/I-disturbi-dell-erezione-l-imbarazzo-del-primo-contatto

http://www.medicitalia.it/valeriarandone/news/152/Andrologia-e-psico-sessuologia-due-discipline-a-braccetto