Utente 201XXX
buonasera dottori, mi rivolgo a voi perché ieri sera sono andato a dormire e mi sono svegliato dopo qualche ora con forti dolori acuti alle scapole che poi si irradiavano fino al collo davanti, con dolore anche alle braccia e non riuscivo a fare un respiro profondo perché più passava il tempo e più il dolore sembrava comprimermi anche lo sterno davanti, ho pensato al cuore, ma poiché il cuore direttamente non mi faceva male ho provato a dormire e stamattina non avevo più nulla, ma da un pò mi son messo al pc e sta tornando l'indolenzimento alle scapole in particolare, volevo sapere se può essere un dolore di origine cardiaca o muscolo-scheletrico, chiedo a voi prima perché sono più preoccupato per il cuore. ho fatto elettrocardiogramma nel 2008 e non avevo nulla, devo ripeterlo? ho 29 anni, non fumatore, normopeso, non bevo, cammino molto, solo un pò stressato. grazie.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Martino
40% attività
0% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2008
Gentile utente,
la sua autodiagnosi potrebbe effettivamente esser corretta, una alterata postura può esser effettivamente alla base dei suoi disturbi. Ne parli, ovviamente al curante, sulla eventuale necessità di approfondimenti.
Saluti