Utente 375XXX
Gentili dottori,

da una visita angiologica mi è stato diagnosticato di soffrire di ritenzione idrica e di uno stato iniziale di insufficienza venosa agli arti inferiori. Premetto che prendo la pillola Yasmine (poi passata a Yasminelle) da circa 6 anni senza nessuna pausa di interruzione. Date le circostanze ho deciso di sospenderla definitivamente in quanto il mio pesa all'età di 18 anni prima dell'assunzione era pari a 43-45 kg (per circa 1.50 mt di altezza), mentre attualmente si attesta intorno ai 52-53 kg concentrati tutti nelle gambe nonostante sono di corporatura magra e lo sono ancora attualmente fino alla vita. Lo scorso anno ho fatto una dieta iposodica abbinata all'uso di drenanti ma l'edema alle gambe non dava evidenti miglioramenti.

Dopo una visita agiologica, oltre all'assunzione di Flebonorm e di Crioven la sera, mi è stato consigliato di effettuare dei cicli di pressoterapia per migliorare la circolazione e diminuire l'edema e la pesantezza alle gambe. Dato i costi delle sedute presso i centri estetici, ho deciso di noleggiare in farmacia per un mese l'attrezzatura per effettuare la pressoterapia.

Mi sono informata sul modello presente in questa farmacia (Doctor Life XPress 200) e ha le seguenti caratteristiche: pressione da 20 a 240 mmHg e due tipi di programmi sequenziali, il programma drenante dove la pressione viene esercitata da una sola camera alla volta, come se un massaggiatore chiudesse a cerchio le due mani e partendo dal piede esercitasse una pressione fino all'inguine. E il programma estetico che gonfia partendo dal piede in maniera sequenziale, tutto il gambale fino all'inguine, avendo così una maggiore efficacia estetica.

Conoscendo i limiti di una consulenza online, vorrei avere qualche consiglio e sapere se:

1 - vanno bene 3 - 4 sedute a settimana? Quanto deve durare ciascuna?
2 - a quanto dev'essere impostata la pressione?
3 - quali dei due programmi sequenziali devo effettuare? Devo alternarli?
4 - dopo un mese di trattamento devo continuare con altri cicli di pressoterapia?

[#1] dopo  
Dr. Lucio Pennetti
32% attività
8% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2009
La cosa migliore è farsi guidare nel programma pressoterapico dall'angiologo che l'ha visitata.
Saluti
[#2] dopo  
Dr. Lucio Piscitelli
52% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2000
Gentile Utente,
la pressoterapia, metodica erroneamente ritenuta di semplice ed innocua applicazione, spesso affidata ad estetisti o al "fai da te", come tutti i trattamenti medici, va invece eseguita tenendo nella opportuna considerazione indicazioni, controindicazioni e possibili effetti collaterali e secondo precisi criteri riguardo il numero e la durata delle sedute, nonché delle pressioni da applicare.
Personalmente non sono favorevole all'uso di questi apparecchi senza opportuno controllo medico preventivo e precise istruzioni.
Nella nostra sezione MinForma troverà un articolo che potrebbe esserLe utile:
http://www.medicitalia.it/minforma/chirurgia-vascolare-e-angiologia/93-pressoterapia-sequenziale.html