Utente 204XXX
salve. ho 43 anni. da qualche anno soffro di lieve disfunzione erettile nel senso che la maggior parte delle volte dopo il primo rapporto, che tra l'altro dura poco perchè eiaculo abbastanza presto, non riesco ad avere la seconda erezione se non dopo molte ore. questo sta diventando un bel problema. premetto che non fumo, non bevo alcolici, pratico sport, prendo una piccolissima dose di tenormin da circa 8 anni, diciamo un ventesimo di pasticca da 100mg al giorno, per curare saltuari episodi di aritmia sinusale che non ho più, ho un varicocele di 2° grado ad un testicolo, e circa 6 anni fa giocando con mio figlio mi ha dato inavvertitamente un calcio tra i testicoli e l'ano e che attualmente mi ha ristretto l'uretra come evidenziato dalla flussometria. mi avrà fatto danni anche al pene? come terapia ho provato a prendere levitra, mezza pasticca da 5mg ma non solo mi ha provocato una impotenza temporanea di qualche giorno in più mi ha lasciato un dolore diffuso tra testicoli e basso ventre. ora comunque è tutto come prima nel senso che ho erezioni così, diciamo singole. cosa posso fare? togliere il varicocele? provare il viagra anche se ho paura per l'aritmia? quali accertamenti si possono fare? (urinocoltura e spermiocoltura negativi, testosterone, prolattina, colesterolo, glicemia tutto a posto, pressione 70 su 120). grazie

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giuseppe Quarto
44% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
gentile utente, tale sintomatologia sicuramente non è legata al varicocele, come consiglio va eseguita una viista and4rolgica con esami ematochimici ed ormonali.
[#2] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Caro signore,
prima faccia una visita poi vediamo esami. Nessun esame supera il valopre diagnosytico di una chiaccherata dal vivo col medico. Che sia bravo il medico però.
[#3] dopo  
Utente 204XXX

Iscritto dal 2011
in realtà di visite ne ho fatte due da due diversi e bravi urologi andrologi della mia zona ma mi hanno semplicemente detto che sono normale. forse per farmi stare tranquillo, e i risultati di esami ormonali ed ematochimici, come specificato nella prima richiesta sono normali, io però so per certo che non sono normale. allora chiedo a voi che altri esami potrei fare? devo andare da un'altro andrologo?
[#4] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
la questione potrebbe spostarsi dai piani bassi a quelli alti, se mi è concesso. Se due colleghi handetto tutto ok, allora così sara. Magari chieda se il problema potrebbe essere psicogenio, nel qual caso un psicologo può aiuarla.
[#5] dopo  
Utente 204XXX

Iscritto dal 2011
dire che è tutto ok toccandomi il pene, la prostata, e facendo esami delle urine, dello sperma e del sangue mi sembra un pò sbrigativo. non esiste anche l'elettromiografia del nervi del pene? o l'ecodoppler penieno? o altro che non so? martedì ho appuntamento anche da uno psicologo ma vorrei comunque accertare che non ci siano cause organiche. aiutatemi
[#6] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Già detto nessun esame vale quanto la raccolta di dati dal vivo. In ogni caso ecodoppler basale e dinamico del pene si può fare. elettromiografia no: esame non attenddibile basta la clinica per i nervi.