Utente 240XXX
Gentili Dottori, da circa 2 anni (dopo il 2° parto) effettuo il controllo dei parametri ematici e delle urine della funzionalità renale. I valori ematici risultano nella norma , mentre creatinuria e clearance della creatinina sono più bassi del valore normale, e proteinuria un pò più alto. Ho effettuato l' ecografie renale, ed i reni sono risultati morfologicamente , strutturalmente e dimensionalmente nella norma, nè sono presenti cisti o calcoli.
I valori dei parametri delle ultime analisi (risalenti alla scorsa settimana) sono i seguenti:(ESAME RACCOLTA URINE NELLE 24h) CREATININA CLEARANCE 94,3 ml/min (V.N. 107-139);
CREATINURIA 24h 57,2 mg/24h(V.N. 70-150);
SODIURIA 24h 64 mE/24h (V.N. 80-180);
PROTEINURIA 24h 0,152 g/24h (V.N. 0,00-0,150);
MICROALBUMINURIA 24h 6,6 ug/min (V.N. 0,00-20);
AZOTURIA 24H 10165 mg/24h (V.N. 2700-17500);
POTASSIURIA 24h 65 mE/24h (V.N. 40-80) ;
DIURESI 24h 1900 ml.
ESAMI EMATICI:
CREATININA 0,8 mg/dl (V.N. 0,3-1,3);
AZOTO UREICO 11 mg/dl (V.N. 4-25);
ACIDO URICO 3,8 mg/dl (V.N. 1,8-7,2);
SODIO 139,8 mEq/l (V.N. 135-150);
POTASSIO 4,06 mEq/l (V.N. 3,5-5,10);
CALCIO 9,6 mg/dl (V.N. 8,2-10,7);
FOSFORO 2,3 mg/dl (V.N. 1,8-4,5);
Premettendo che sono in terapia con EUTIROX 75 da 1 anno (per tiroidite cronica) e che conduco uno stile di vita ed alimentare del tutto normale, vorrei sapere se ci sono i presupposti per una forma di insufficienza renale attuale o futura. Mi consigliate altri esami o controlli? Tutti gli esami di cui sopra li effettuo due volte l' anno. Grazie per l' attenzione che vorrete prestarmi e buona giornata

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Daniele Masala
28% attività
0% attualità
12% socialità
POZZUOLI (NA)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2006
Come mai lei effettua questo tipo di esami routinariamente visto che non sono esami che vengono fatti normalmente?
C'è in famiglia qualche precedente di malattie renali?
Valori tipo quelli da lei presentati in ogni caso non sono segno di particolari problemi. Direi che può stare serena senza fossilizzarsi sul valore di riferimento. Normalmente ciò che ci allarma è l'aumento esasperato o la diminuzione esasperata dei paramentri ma non piccolissime oscillazioni rispetto ai valori di riferimento.
Cordiali saluti,
dott Daniele Masala.
[#2] dopo  
Utente 240XXX

Iscritto dal 2007
Intanto La ringrazio per la risposta. Effettuo questi esami poichè a termine dell 'ultima gravidanza ho avuto seri problemi di edema agli arti inferiori e superiori accompagnati da un notevole aumento della pressione arteriosa (inizio di gestosi?). Dopo il parto (2 anni fa) , a seguito di un controllo dall' esame urine si evinceva la presenza di proteine , per cui il ginecologo reputò opportuno un esame sulla raccolta delle urine nelle 24h. I valori riscontrati erano i seguenti : PROTEINURIA 24H : 0,640 g/24h e CLEARANCE CREATININA : 200 ml/min. Mi sono allarmata anche perchè per diversi mesi ho avuto la pressione piuttosto alta (MAX 140-150; min 90-100), ed il nefrologo a cui mi sono rivolta mi ha consigliato di monitorare i parametri della funzionalità renale circa 2 volte l' anno. Il valore della proteinuria è diminuito notevolmente, così come quello della creatinuria e delle clearance, ed anche la pressione arteriosa è rientrata (anche se non del tutto).Attualmente il nefrologo mi ha consigliato di effettuare tutta una serie di esami perchè sospetta che potrei essere affetta da malattia autoimmune (forse lupus?) . Secondo lei è possibile , sulla base dei valori degli esami clinici che possa trattarsi di sintomi di malattia autoimmune? O è possibile che un inizio di gestosi a fine gravidanza abbia potuto generare questo 'screzio' a carico dei reni? La ringrazio ininitamente per il tempo che mi ha dedicato e che vorrà dedicarmi.