Utente 205XXX
Salve sono un ragazzo di 38 anni e dopo un rapporto occasionale protetto di circa 3 mesi fa ho subito a partire propio da 3 mesi fa una balanopostite.Durante quel rapporto si è rotto il preservativo e ho avuto un contatto diretto con questa donna per dei secondi e il rapporto prima della rottura del preservativo era stato piuttosto forte,non so se mi spiego.Dopo 3 -4 giorni ho iniziato a sentire bruciore e dolore al glande quindi mi sono recato dal medico che ,facendogli vedere il glande, mi diagnostico' una balanopostite candidosica.Il glande presentava,e tuttora presenta, delle chiazze rosse non delineate e qualche puntino rosso ma sopratutto un lieve dolore o bruciore (non so come definirlo) al glande sopratutto dopo un orgasmo.Dopo un orgasmo il glande mi si arrossa come un peperone ,mi rimane del bruciore e la cosa che mi preoccupa è che il glande ,quando il pene è in erezione e qundi il glande è ingrossato presenta delle micro venuzze rosse su tutta la superficie che si vedono meno a pene diciamo floscio. Vorrei aggiungere ma non so se puo essere collegato al problema della balanopostite che dal giorno che mi è venuta ho anche prurito all ano. Per farla breve mi sono recato da un dermatologo che mi ha dato cure antimicotiche cutanee (TRAVOCORT-DIFLUCAN-PERAVIL 1%-EOSINA-CANESTEN)senza avere dei risultati accettabili.Mi sono quindi recato da un dermatologo-venereologo privato dirigente di un ospedale qui a Torino che visitandomi e facendomi un tampone sul glande al momento mi ha detto che non c erano batteri strani ne probabilmente funghi e che sono affetto da una dermatite seborroica quindi mi ha dato una crema da mettere(CICALFATE)che è la cura che sto praticando attualmente.Finisco dicendo che comunque non ho mai avuto PRURITO ma solo dolore e bruciore e se dopo questa cura non mi passa a chi mi devo rivolgere mi potete consigliare qui a Torino un dermatologo-veneorologo in gamba o uno studio di dermatologia che se ne intenda di BALANITI O BALANOPOSTITI? scusatemi ma sono preoccupato VI SALUTO E GRAZIE
[#1] dopo  
Dr. Luigi Mocci
40% attività
8% attualità
20% socialità
VALENZA (AL)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2005
Salve,
direi che ha seguito il percorso giusto, dal dermatologo. Purtroppo forse non è stato molto fortunato, quantomeno riguardo alla riuscita della terapia. Il tampone balanico per germi se lo sarebbe potuto risparmiare in quanto inutile, se non in causa Candida e, in qualche caso, Trichomonas. Sarebbe forse utile un approccio un pochino diverso.
Non le resta che cercare un buon dermatologo che facvcia bene la venereologia.

saluti