Utente 205XXX
salve.sono un ragazzo di 22 anni e da 3 mesi a questa parte non riesco piu a svolgere serenamente le attività sportive lavorative.premetto di essere una persona piuttosto ansiosa e ipocondriaca. circa a metà febbraio mi sono svegliato con un forte dolore al torace (al centro del petto)che si è protratto per tutta la giornata e mi ha fatto allarmare temendo un attacco cardiaco.successivamente essendomi preoccupato per quello che mi era successo mi sono rivolto al mio medico che mi ha diagnosticato una leggera gastrite. non convinto del responso del mio medico e in uno stato di forte ansia durante una corsa di pochi minuti ho sentito il cuore battere molto piu velocemente e da allora ho sempre il timore di poter prendere un attacco cardiaco. dopo pochi giorni mi sono rivolto al pronto soccorso perche mentre parlavo con la mia ragazza mi sembrava come di avere dei mancamenti come di perdere conoscenza per 2 5 secondi dopodiche balzavo in piedi in preda all ansia e al panico con un aumento considerevole della frequenza cardiaca questo svaniva nel giro di pochi minuti. al pronto soccorso elettrocardiogramma nella norma (riscontrato pattern giovanile?) mi è stato diagnosticato disturbo da attacco di panico. questo si è ripetuto nei giorni successivi mentre ora capita molto sporadicamnete.leggendo su i internet i vari sintomi di infarto (mi hanno inoltre credo condizionato perche ogni tanto percepisco mi sento il braccio e la spalla destra doloranti e dei piccoli dolori nella zona sinistra appena sopra il capezzolo del petto) non contento ho effettuato nei giorni seguenti (in uno stato ansioso alle stelle) l elletrocardiogramma sotto sforzo risultato idoneo allo svolgimento dell attività agonistica ma il dottore disse che avevo una frequenza cardiaca molto elevatà sotto sforzo con un recupero un po piu alto della media che sicuramente non avevo nessuna patologia cardiologica pero che se volevo togliermi qualsiasi dubbio di effettuare l holter delle 24 ore. effettuato l holter non è stato trovato niente. risultati nella norma. faccio una vita tranquilla non moltissimo sport e fumo una decina di sigarette al giorno. sto cercando di tornare a una vita serena togliendomi questi stati d ansia che mi bloccano anche durante l attività fisica senza pero riuscirci completemente. durante la gionata mi misuro piu volte a livello della giugolare la frequenza e in una vena di entrambe la mani è possibile vedere le pulsazioni del cuore. secondo lei dovrei eseguire qualche altro esame come ad esempio l eco cardiogramma o posso cntinuare senza preoccuparmi troppo le mie attivita?
grazie
cordiali saluti
daniele

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Fabio Fedi
28% attività
16% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2008
Gentile Signor Daniele,
vista la Sua storia clinica e la negatività degli esami cardiologici finora eseguiti, mi sento di poter escludere che il Suo cuore abbia o abbia avuto qualunque tipo di problema.
Per finire, due consigli:
1) non focalizzi eccessivamente la Sua attenzione sulla attività cardiaca e soprattutto
2) butti via le sigarette!
Cordiali saluti