Utente 206XXX
gentilissimi dottori,
vi scrivo perchè da tempo ho dei problemi...
da qualche anno accuso dolori ossei,pesantezza alla testa,nevralgie,senso di stanchezza e malesseri generali,
il dubbio nasce da una puntura da zecca avuta qualche anno fa e dopo l estrazione non ho effettuato nessuna terapia antibiotica subito.
quando ho cominciato ad avere disturbi di salute ho effettuato vari esami radiologici ed ematologici ves-pcr-emocromo-test vari per malattie infettive compreso anti borrelia elisa e WB tutto negativo.
però leggendo dei casi di borrelia ho letto che i test non sono attendibili,quindi potrei essere un falso negativo.
i dolori sono persistenti e la cosa che mi sorprende e che per altre cause ho assunto antibiotici (rocefin 8 gg) e ho notato che i sintomi sono spariti per circa 2 mesi e poi piano piano sono ricominciati;insospettito ho provato il bassado per circa 7 gg e i sintomi sono spariti per 1 mese circa e poi tutto è ricominciato.
ho consultato dei medici ma si affidano ai test,e poi nella mia zona non ci sono centri importanti.
io sono quasi certo che potrebbe trattarsi di borrelia,perchè i sintomi rispondono bene agli antibiotici,non a fans ecc.
potrebbe essere che i sintomi ricominciano perchè la terapia antibiotica è stata troppo breve?
se fosse borrelia ,l'avrei da circa 6 anni,in questo caso la terapia dovrebbe essere lunga?
ho fatto tutti gli esami e sono negativi,tranne i sintomi,che mi sono diventati invalidanti.
ho fatto delle visite e mi hanno detto che i dolori che ho non sono normali,neanche i malesseri però non mi danno mai una diagnosi.
non so piu che fare.
ho chiesto di fare la pcr ma dalle mie parti non la fanno.
come mi possono negare... quando il tutto è iniziato dopo esser punto da una zecca?
il problema che non so neanche dove recarmi,il quale struttura specializzata per malattia di lyme!!
per conferma potrei provare a intraprende una terapia antibiotica mirata per u tempo adeguato? visto che non ho altre opportunità!
un bassado va bene per 30 gg?
so che non potete assegnare terapia,ma potete rispondere alle mie domande.
o meglio rocefin per 15gg.
cosa mi dite.?
cosa mi consiliate,vi prego non ditemi fai un altra visita,perchè dalle mie parti non risolvo nulla.
spero i delle risposte concrete.
vi ringrazio anticipatamente.
[#1] dopo  
Dr. Luigi Mocci
40% attività
8% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2005
Salve,
prima di pensare ad un Lyme, evenienze non rarissima ma neanche frequente, ancorchè sieronegativa, direi che sarebbe oprima necessario allontanare gli altri dubbi. Io consulterei in primis almeno un reumatologo, poi, in base alle sue risposte farei gli altri passi. Non parta da supposizioni preconfezionate ma si affidi ad uno specialista che passo passo la faccia arrivare alla soluzione della cosa.

saluti
[#2] dopo  
206638

dal 2011
gentilissimo dottore la ringrazio per la risposta,ma la consulenza al reumatologo,gia lo fatta ma senza una conclusione concreta...nonostante avermi fatto fare diversi esami.
a questo punto cosa faccio?
ho letto diversi casi sieronegativi,ma con malattia in corso...
per quanto riguarda i farmaci e la loro assunzione cosa ne pensa.?
io so solo una cosa che ho fatto diversi esami sierologici tutti nelle norma e negativi,anche di malattie sessualmente trasmesse-negativi-sierologici e tamponi;ma quando assumo qualche antibiotico i sintomi passano,allora per esclusione ho pensato che si potrebbe trattare di borrelia,visto che il morso della zecca ci è stato,e prima stavo benissimo.
esami fatti:
-emocromo-ves-pcr-elettr.prot.
-hiv negativo
-tpha,fta-abs negativi
-tampone gola e uretrale negativi
-epatiti negativi
-herpes 1,2 negativi
-radiografie negativi
-tas neg.
-ecc.
tutto nella norma.

allora che ne pensa?
se gli antibiotici mi danno miglioria che faccio'
per una terapia adeguata per quando devono essere assunti?

il test per borrelia l ho effettuato anni dopo l avvenuto morso da zecca.
grazie.