Utente 202XXX
Salve , prima di tutto voglio ringraziare tutti i medici per il lavoro che svolgono su questo sito.
Ora vorrei chiedervi informazioni su questo problema che mi affligge da piu o meno 2 settimane.
Praticamente sento dei dolori lievi a gambe-coscie-mani e braccia, li avverto per tutto l'arco della giornata , raramente insieme , la parte piu colpita è intorno alle articolazioni tra coscie e gambe e sui polpacci. Se sforzo la parte del corpo interessata il dolore aumenta , ad esempio se corro o cammino dopo qualche minuto avverto pesantezza e dolore alle gambe , poi ho notato che a volte sia le vene dei piedi che quelle delle braccia e delle mani si ingrossano , poi ho notato anche alcune stranezze sulla pelle come puntini rossi simili a brufoli presenti su coscie, braccia e gambe , arrossamento della pelle appena la tocco , e comparsa di lividi a ogni singola contusione anche molto lieve , poi ogni ferita impiega tantissimo tempo per guarire e la maggior parte di esse cicatrizzano pur essendo semplici taglietti.
Inoltre ultimamente ho un lieve mal di testa per tutta la giornata e se mi inchino con la testa sento una strana sensazione di pressione vicino le orecchie e mi sono capitati vertigini e giramenti di testa.
Qualche volta mi manca l'aria forse per colpa dell'ansia.
Ovviamente sono molto preoccupato , circa 1 mese fa ho fatto ecocardiogramma e analisi del sangue , e agli ormoni tiroidei ed è risultato tutto apposto.
Cosa puo essere? e soprattutto cosa devo fare?

Ho quasi 18 anni , peso 88 kg per 1.80 cm di altezza , da un pò di tempo faccio palestra ma da quando avverto questi disturbi vado raramente.
[#1] dopo  
Dr. Luigi Mocci
40% attività
8% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2005
salve,
direi che che il probelema dermatologico, in questo caso , parrebbe secondario. E' possibile, infatti, che alla base ci sia un problema di tipo circolatorio, quindi, comn l'aiuto del suo MMG faccia in modo di valutare questo aspetto, magari aiutandiosi con una metodica eco doppler e la consulenza del chirurgo vasolare.

saluti