Utente 207XXX
Buongiorno a tutti, sono un ragazzo e ho 23 anni. Qualche mese fa mentre mangiavo un panino mi è caduto un incisivo davanti(da dire pero che questo dente era revitalizzato e ricostruito quindi mi aspettavo che prima o poi sarebbe caduto). Il dente si è spezzato ed è rimasta soltanto la radice(dall'esterno chi mi guarda non vede nulla ma il dentista che guarda con lo specchietto all'interno della bocca vede la parte di dente posteriore). Per accomodare il dentista mi ha ricostruito un dente provvisorio ma che devo prima possibile sostituire. Il dentista mi ha detto che devo togliere la radice e fare o un ponte o un impianto. Ora il problema è questo sono indeciso su cosa scegliere perché sopra questa radice ho pochissimo osso(dovuto ad una caduta da piccolo che mi ha cambiato anche il canale della radice, quindi non è più dritta ma è obliqua). Il dentista mi ha detto che per l'impianto deve aggiungere una bella quantità di osso e ci vogliono come minimo 6 mesi(solo per aggiungere osso) e in questo periodo devo tenere un dente provvisorio(una specie di apparecchietto mobile con un dente attaccato che si aggancia con due gancetti ad i denti posteriori) e per avere il lavoro completo perderà circa un anno. Invece per il ponte basterebbe meno di un mese solo che dovrei limarmi i due denti accanto che si sono sani ma non molto belli esteticamente. Avrei bisogno di un consiglio sono troppo indeciso, anche per una questione estetica(visto che è proprio il dente più visibile) e di comodità. Grazie allego la foto dei miei denti col l'incisivo ricostruito provvisoriamente indicato con la freccia http://imageshack.us/photo/my-images/14/dentejy.jpg/
[#1] dopo  
Dr. Marcello Fantini
28% attività
4% attualità
12% socialità
LANCIANO (CH)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2009
La soluzione migliore è quella implantare anche se più lunga e complessa.
Saluti.
[#2] dopo  
Utente 207XXX

Iscritto dal 2011
mi aspettavo una risposta un po più articolata con pro e contro ma comunque grazie mille lo stesso.
[#3] dopo  
Dr. Sergio Formentelli
48% attività
20% attualità
20% socialità
GENOVA (GE)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2006
Non ci sono pro- e contro-

Ci sono solo pro- per la soluzione implantare e contro- per il ponte.

Ma temo che il suo dentista non sia un implantologo e che quindi presenti il prodotto che sa eseguire sotto la migliore veste possibile esagerando le difficoltà per l'altra soluzione.

Trovo difficile pensare ad una mancanza di osso nella zona dell'incisivo centrale.
[#4] dopo  
Utente 207XXX

Iscritto dal 2011
Salve Dott. Formentelli, inizio ringraziandola per la sua utile risposta. Allora le spiego meglio, da piccolino sono caduto e sbattendo i denti per terra mi sono rientrati tutti verso l'interno. All'ospedale un dottore è riuscito a tirarli fuori e riportarli almeno esteticamente come erano. Pero ovviamente avevo subito un trauma. Poi ho perso questi denti da latte ma i problemi sono rimasti. Ho portato l'apparecchio per diversi anni, sia fisso che mobile, ma alla fine questo incisivo ha persino preso una caria e quindi è stato devitalizzato e alla fine è caduto. La radice di questo dente in effetti non ha una struttura naturale e si presta leggermente deviata, e suppongo sia vera la mancanza dell'osso perchè non è il primo dentista a dirmelo. Il mio dentista attuale è implantologo per lui non ce nessun problema a farmi l'impianto anzi anche lui lo preferisce, solo che vedendo le mie titubanze riguardo il lunghissimo tempo da perdere, mi ha detto che c'è la possibilità di fare il ponte. Sinceramente stare un anno con un apparecchietto mobile non è tra le mie aspirazioni. Da questo nasce la mia indecisione. Quindi vorrei soltanto sapere quali possono i vantaggi che mi facciano optare per l'uno o per l'altra soluzione. Ringrazio anticipatamente
[#5] dopo  
Dr. Marco Finotti
44% attività
8% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
senta un altro parere, alla sua età se possibile con o senza necessità di rigenerare-ricostruire l'osso meglio l'impianto sia dal punto di vita funzionale che estetico
cordiali saluti
[#6] dopo  
Utente 207XXX

Iscritto dal 2011
Ringrazio tutti per l'interesse ;)
[#7] dopo  
Dr. Sergio Formentelli
48% attività
20% attualità
20% socialità
GENOVA (GE)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2006
Il fatto che la radice non segua l'asse dell'osso è una cosa naturale.

TUTTE le radici degli incisivi superiori non seguono l'asse dell'osso!!!!

TUTTI gli impianti in quella zona si fanno mettendo l'impianto un pò inclinato all'indentro, e compensando l'angolazione con la componentistica protesica!

Il tempo medio di attesa è di 6 mesi.
In condizioni ottimali si può fare il carico immediato.
Il provvisorio può anche essere messo fisso (nella maggioranza dei casi), incollandolo ai denti vicino; il costo sarà però superiore.

Facendo il ponte lei risparmia tempo, ma mutilerà stupidamente i denti vicino.

E' una soluzione che, NEL MIO STUDIO, mi rifiuto di eseguire anche se il paziente me lo chiede in cinese antico, anche a costo di rinunciare alla parcella.

Veda lei.
[#8] dopo  
Dr. Marcello Fantini
28% attività
4% attualità
12% socialità
LANCIANO (CH)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2009
Gentile utente, cercherò di chiarirle meglio i pro e i contro.
IMPIANTO
Pro: conserva integri denti sani, i quali se limati non dureranno in eterno (la vita media di un ponte è 10 anni)
Contro: i tempi e forse i costi nel suo caso.
PONTE
Pro: economico e finisce prima
Contro: svantaggio biologico nel danneggiare denti sani.

Di fronte a questo la libera scelta sarà solo sua.
[#9] dopo  
Utente 207XXX

Iscritto dal 2011
Ringrazio infinitamente tutti i dentisti intervenuti. Siete riusciti a convincermi a fare la scelta migliore e quindi l'impianto, anche se dovrò perdere più tempo.
[#10] dopo  
Dr. Sergio Formentelli
48% attività
20% attualità
20% socialità
GENOVA (GE)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2006
Un'ultima piccola spinta verso l'impianto: probabilmente SPENDERA' MENO con questa soluzione piuttosto che con il ponte.