Utente 208XXX
Buonasera! Mi sono appena iscritto a questo forum a cui penso di potermi rivolgere in quanto frequentato da molti medici.. Espongo il mio problema.. Ho 18 anni Ho una vita sessuale attiva.. E pratico un rapporto completo assieme alla mia ragazza da qualche mese.. Mi si è presentatio un problema.. Al momento della penetrazione il mio pene si è afflosciato.. Ma fino a un momento prima durante il petting era rigidissimo.. Ora questo problema mi era già capitato e mi ero rivolto ad un andrologo.. Che mi aveva diagnosticato dopo il problema una microfalda di idrocele nei testicoli.. Infatti dopo l'erezione che succedeva come questa volta mi si presentava un forte dolore ai testicoli.. Poi però è passato e da 3 mesi va tutto a gonfie vele.. ORa non so cosa pensare in seguito a questo fatto.. Spero che sappiate illuminarmi su quale strada prendere! Grazie mille a presto

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile lettore ,

una microfalda di idrocele può essere , anzi generalmente è, una condizione anatomica fisiologica, cioè non patologica, e non scatena alcun problema ne dolore, ne tanto meno un disturbo dell'erezione.

Ora senza drammi senta il suo medico di fiducia ed eventualmente bisogna risentire, senza inutili paure, il suo andrologo.

Un cordiale saluto.

[#2] dopo  
Utente 208XXX

Iscritto dal 2011
Grazie mille della risposta! Ho fatto comunque degli esami in seguito a quel fatto per ormoni e robe varie ma sembra tutto normale.. Il dolore ai testicoli da cosa può essere causato? E riguardo al fatto dell'erezione secondo lei è un problema psicologico?
[#3] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Spesso questi dolori testicolari, dopo un "petting prolungato" e senza esserci stata una eiaculazione, sono dovuti ad una momentanea congestione delle vie seminali, anche questa fisiologica.

Il suo problema erettivo, da quello che ci racconta, sembra avere una forte componente psicologica ma qui la risposta corretta e finale solo il suo andrologo gliela può dare.
[#4] dopo  
Utente 208XXX

Iscritto dal 2011
Grazie mille dottore! Grazie davvero!