Utente 205XXX
buonasera,
sono un ragazzo di 19 anni e nell' ultimo periodo ho riscontrato delle difficoltà ad avere un erezione completa e duratura. Spesso raggiungo un erezione solamente con stimolazione manuale sia da solo che con la mia ragazza.Tuttavia si tratta di un erezione parziale e non totale. Non appena fermo questa stimolazione il pene tende a perdere l erezione dopo pochi secondi. L ultimo rapporto dopo aver perso l erezione in modo parziale , sono riuscito a giungere al coito , e li l erezione ha ripreso piede senza problemi . Tuttavia mi accorgo che non ho piu erezioni spontanee nemmeno di fronte a stimolazioni erotiche . Questo problema mi si era gia presentato circa due mesi fa ma dopo una settimana tutto era tornato alla normalità ( ripristinando erezioni potenti e nella normalità) . Vorrei sapere se si tratta di disfunzione erettile organica o psicologica data la giovane età . Inoltre vorrei avere dei consigli e aiuti sul da farsi in quanto questa situazione non vorrei comprommettesse il rapporto con la mia ragazza .
attendo risposte e ringrazio in anticipo

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giulio Biagiotti
48% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
salve.
l'ipotesi di causa psicogena non è peregrina ma va supportata da indagini che escludano cause fisiche. le conviene parlarne con uno specialista per una diagnosi e una strategia terapeutica adeguata qualora fosse indicata.
cordialmente
[#2] dopo  
Utente 205XXX

Iscritto dal 2011
la ringrazio per la repentina risposta . Tuttavia vorrei sapere per quanto riguarda percentuali , alla mia età è quasi possibile escludere un fattore organico o no ? tenendo conto che sono in normale salute , e non ho mai avuto problemi in questo campo . Inoltre non mi spiego per quale motivo lo stesso problema avuto due mesi fa si era risolto da solo e poi si è ripresentato . Puo essere anche dovuto a un fatto ormonale ? Infine vorrei chiedere ,e mi scuso per l' ignoranza e per la preoccupazione , ma in qualsiasi caso è curabile ?
[#3] dopo  
Dr. Giulio Biagiotti
48% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2007
salve.
alla sua età il fattore psicogeno da ansia della prestazione è sempre al top delle probabilità. il fatto che vada e venga è un altro dato che indirizza verso l'ansia piuttosto che ad altro.
certo che è curabile.
cordialità
[#4] dopo  
Dr.ssa Angela Pileci
52% attività
20% attualità
20% socialità
SESTO SAN GIOVANNI (MI)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2009
Gentile ragazzo, concordo con il Collega.
Da qui è impossibile dare risposte certe per ovvie ragioni. Dopo una visita dall'andrologo, il mio suggerimento è di consultare uno psicoterapeuta. In genere i disturbi dell'erezione che non hanno alcun tipo di implicazione organica sono molto semplici da trattare e l'intervento è breve.

Ci faccia sapere in seguito, se lo desidera.

Saluti,
[#5] dopo  
Dr.ssa Valeria Randone
60% attività
20% attualità
20% socialità
CATANIA (CT)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2010
Caro Ragazzo,
dopo un'accurata indagine andrologica che escluda cause organiche e che argini quote d'ansia correlate e concausa al d.e, le aree da investigare sono anche altre, oltre quelle organiche, corelate alla poliedrica sfera della sessualità.
Una vulnerabilità erettiva alla sua giovanissima età ha solitamente cause psichiche e-o relazionali o da cattivo apprendimento sessuale, che andrebbero investigate all'interno di setting adeguati.
Cari saluti