Utente 210XXX
Gentili dottori,
Vi scrivo a causa di un problema che riguarda mio nonno, 84enne.
A seguito di un forte calo di peso la mia famiglia ha deciso di sottoporlo alle analisi del sangue e ad una ecografia nella zona addominale. I risultati dell'ecografia hanno riscontrato una ciste 5x9mm alla testa del pancreas; e i risultati delle analisi del sangue hanno dato esiti normali apparte i marcatori tumorali CA 19-9 (valore 7,7) e CEA (valore 5,2). Questa mattina è andato a controllare la diabete che risultava di 230. Può trattarsi di un tumore al pancreas o di pancreatite cronica? cosa dovremmo fare per aiutarlo? Ci siamo rivolti ad un medico chirurgo ma non ci ha dato ancora informazioni a riguardo. In attesa di vostre risposte cordiali saluti.
PS in questo momento i valori sono approssimativi perchè non ho i risultati, presto le scriverò i valori corretti.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Lucio Piscitelli
52% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2000
Prenota una visita specialistica
E' necessario procedere con ulteriori indagini: TC - RMN.
Occorrerebbe poi mettere in sicura correlazione la presenza e la natura della "cisti" con il dimagramento denunciato ed eventuali altri sintomi o segni clinici qui non riferiti, escludendo ulteriori patologie.
Il dimagrimento stesso potrebbe essere effetto dell'iperglicemia non controllata.
[#2] dopo  
Utente 210XXX

Iscritto dal 2011
Grazie dottore per la risposta. Procederemo a ulteriori accertamenti. Altri sintomi, oltre all'eccessivo dimagrimento non sono presenti, almeno esternamente. Le farò sapere a risentirci.
[#3] dopo  
Utente 210XXX

Iscritto dal 2011
Gentile dottore,
giovedì mio nonno ha fatto la tac con mezzi di contrasto, e tutt'ora il suo medico chirurgo non ci ha riferito li esiti dell'esame. Essendo passata una settimana dall'esame senza ricevere notizie in famiglia crediamo che non ci sia niente di grave, ma nell'ecografia (fatta il 25 Maggio) nel pancreas fu trovata una cistica settata di circa 9x5 cm di diametro, ma tutto il resto regolare. Tutt'ora è ricoverato all'ospedale, ma come già citato sopra il suo collega non ci ha informati di nulla. Secondo lei può essere qualcosa di grave? ora ha ripreso a mangiare, ma la diabete salta da 80 a 300 (oggi per esempio aveva 377 prima della somministrazione dell'insulina, che ha fatto diminuire il diabete a 233,(valore risultante dall'ultima analisi effettuata prima che me ne andassi)). Oltre all'insulina li somministrano un altra sostanza, che non so cosa sia, cosa può essere? può essere una terapia del medico? grazie del tempo dedicatomi, a risentirci.
[#4] dopo  
Dr. Lucio Piscitelli
52% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2000
Al momento non abbiamo elementi nuovi su cui ragionare.
[#5] dopo  
Utente 210XXX

Iscritto dal 2011
Gentile dottore. Ormai da più di un mese mio nonno ha subito l'intervento al pancreas (ma essendo quest'ultimo intasato da tante micro-cisti, i suoi medici non hanno rischiato ed hanno tolto solo piccoli pezzi per fare la biopsia). Il risultato ottenuto è stato: "Linfoadenite reattiva e microcalcificazioni organizzate". La terapia dei dottori è stata solo di enzimi pancreatici, integratori e insulina (una volta al giorno). Ora però mio nonno ha assunto un colorito della pelle e degli occhi giallo. Da cosa può derivare questa colorazione? Mio nonno avverte anche un forte dolore ai capezzoli e li sente duri (come cisti). E' normale dopo l'intervento? grazie del suo consulto e a risentirci.