Utente 179XXX
salve
volevo chiedere se il filo (non saprei come altro chiamarlo ma credo mi intenderete) potesse essere causa di troppa sensibilità o l'eiaculazione precoce dovrebbe essere ricercata in altre cause
insomma quando vengo toccato nel punto di giuntura tra il filo e il glande io tendo ad eiaculare facilmente...se non vengo toccato in quel punto invece eiaculo in un lasso di tempo diciamo "normale"
voi cosa ne pensate?

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Utente,credo che recidere il frenulo possa portare a vantaggi nella eiaculazione.Cordialità
[#2] dopo  
Utente 179XXX

Iscritto dal 2010
immaginavo
la ringrazio
[#3] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Caro lettore,

oltre alle corrette indicazioni ricevute dal collega Izzo che mi ha preceduto, se desidera poi avere più informazioni dettagliate su questa frequente disfunzione sessuale le consiglio di consultare anche l’articolo pubblicato sul nostro sito e visibile all'indirizzo:

http://www.medicitalia.it/minforma/andrologia/194-rapporto-finisce-eiaculazione-precoce.html .

Un cordiale saluto.
[#4] dopo  
Dr. Diego Pozza
40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
caro lettore,

il "filetto" o frenulo quando sia breve può determinare uno stato di tensione che può interferire con il controllo della eiaculazione.
la correzione chirurgica, semplice, ambulatoriale, in anestesia locale, potrebbe portare a miglioramenti
cari saluti
[#5] dopo  
Utente 179XXX

Iscritto dal 2010
grazie a tutti per l'interesse
ho già parlato con il mio medico e domani ho la visita dall'urologo ;)
[#6] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Ci tenga informati,se ritiene.cordialita'.
[#7] dopo  
Utente 179XXX

Iscritto dal 2010
alt
scusate tutti...ma è vero come mi ha detto l'urologo che dovrei mettere i punti dopo l'operazione e che non potrei avere rapporti per 2 mesi???
il mio medico non mi aveva parlato di questo
[#8] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
...credo che non vi siate capiti...in 15 giorni,piu' o meno,la funzionalita' riprende.Cordialità
[#9] dopo  
Utente 179XXX

Iscritto dal 2010
e infatti
ma lui ha detto proprio 2 mesi...già non mi fido di lui va...
[#10] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettore,

mi sembra abbia le idee un pò confuse su questo argomento e, se desidera avere informazioni precise su questo tema specifico , le consiglio di consultare sul nostro sito anche l'articolo:

http://www.medicitalia.it/minforma/andrologia/642-frenulo-pene-sapere.html .

Qui troverà forse le indicazioni desiderate.

Un cordiale saluto.
[#11] dopo  
Utente 179XXX

Iscritto dal 2010
gentile dott. Beretta
ho letto l'ultimo articolo sul frenulo da lei postato
devo comunque dire che il mio frenulo non è corto nel senso che durante l'erezione non causa una curvatura del pene...però c'è da dire che io credo che sia proprio il frenulo la causa di tutto ciò. ogni volta che tale punto viene toccato nell'atto sessuale sento lo stimolo dell'eiaculazione anche senza provare eccessiva eccitazione
potrei in ogni caso effettuare una visita androloga a questo punto per poter valutare meglio...vorrei provare con una crema anestetica ma ovviamente non voglio fare di testa mia...una visita urologa andrebbe anche bene per capire se il frenulo possa essere motivo di EP?
grazie per le risposte
[#12] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettore,

sono passati quasi due anni dal suo ritorno in questo post.

Comunque mi sembra saggio, anche se dopo una meditazione durata circa due anni, il suo ultimo proposito di consultare, se non un andrologo, almeno un urologo; verifichi che abbia chiare competenze in andrologia.

Cordiali saluti.
[#13] dopo  
Utente 179XXX

Iscritto dal 2010
Sono stato in mattinata dall'urologo e mi ha detto che recidere il frenulo può portare una diminuzione anche del 40% della sensibilità sessuale. Quindi mi ha consigliato per l'EP di prendere Daparox 20mg: 1/2 per 3 settimane, una per due mesi. Passati questi 3 mesi dovrei ripresentarmi da lui per riferirgli come va. Mi aggiunge anche che non ci sono controindicazioni per questo farmaco, che è prescrivibile e che non è prescritto per disturbi psicologici ma neurologico. Tutto questo per non recidere il frenulo perché una volta recesso non si può ovviamente più tornare indietro. Nel caso in cui non funzioni procederemmo con la recessione.
Ora, ho controllato il farmaco Daparox su internet e noto che viene usato per disturbi psicologici vari che voi già conoscete. Ma la cosa che mi colpisce di più sono gli effetti indesiderati comuni: disturbi di appetito, sonnolenza, insonnia, incubi e tanto altro.
Ora io già sono riluttante per i farmaci, poi noto che il farmaco è per disturbi psicologici che non ho e in più vedo che ci sono anche effetti indesiderati comuni...cosa dovrei pensare? :D
al di là di tutto vorrei un vostro parere su questa terapia consigliatami
grazie mille
[#14] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettore,

la terapia indicata può avere una sua motivazione ma ora, da questa postazione, dovremmo rivolgere questa e le altre domande specifiche sulla terapia che lei ci inoltra sempre al suo urologo.

Lo fa lei o lo facciamo noi?

Meglio le faccia lei che già lo conosce.

Ancora cordiali saluti.
[#15] dopo  
Utente 179XXX

Iscritto dal 2010
Va bene se mi dice che può avere una sua motivazione. Al massimo rivolgo queste domande al medico di base. Non ci penso a fare tutti quei chilometri per re-incontrare questo urologo in quanto non è della mia città.
Grazi ancora
[#16] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Bene!