Utente 215XXX
Salve sono un ragazzo di 26 anni, vi scrivo perchè ho notato che quando faccio sesso con la mia ragazza ho un problema durante la penetrazione.

Premetto subito che non ho problemi fisici di alcun tipo, il mio pene è dritto non presenta lesioni ai corpi cavernosi o curvature in erezione e misura 14 in erezione.

Venendo al problema : se lo facciamo in macchina distesi sul sedile posteriore con me in ginocchio e lei sotto tutto va per il meglio...Il problema salta fuori quando lo facciamo a letto, sia nella classica posizione alla missionaria, da dietro, alla pecorina e infine anche con lei sopra di me!
In questi casi ( a letto quindi ) sento il pene quasi incurvarsi, come se il suo osso pubico durante i movimenti ondulatori e gli sfregamenti me lo curvasse e dal conseguente fastidio mi diminuisce subito l'erezione, causando un disagio e continue interruzioni...
Credo che in macchina cio' non capiti perchè io mi trovo in un'angolazione piu bassa rispetto al suo "canale vaginale", mentre quando siamo sul letto ci troviamo alla stessa altezza e il pene deve curvarsi di piu, l'ultima volta sono riuscito a risolvere il problema facendolo alla missionaria ma invitando la mia partner a mettere un cuscino sotto la sua schiena in modo da rialzare il suo bacino...
Quello che mi chiedo pero' è: questo problema è legato alle dimensioni o all'elasticita'che deve ancora acquisire il mio pene ? Come si puo' risolvere un simile problema senza dover usare ogni volta dei mezzi come cuscini per rialzare la partner o posizioni che facciano in maniera che io stia piu basso di lei?
Grazie per l'aiuto

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Utente,la sintonia sessuale di una coppia non puo' essere determinata da consigli via web...Mi sembra assolutamente fisiologico che una coppia preferisca determinate posizioni ad altre,una volta esclusa qualsiesi patologia a carico degli organi genitali della coppia.Rimuova l'idea di un sospetto ipogenitalismo.Aprofitti per consultare un esperto andrologo.Cordialita'.